Fascismo: Cisl, non dare autorizzazione manifestazione Prato

"Non c'è niente da festeggiare per i 100 anni della nascita dei Fasci di combattimento. Quella data rappresenta l'avvio di una nefasta discesa che ha portato l'Italia verso la soppressione delle libertà politiche, l'ignominia delle leggi razziali, una guerra mondiale, distruzioni e milioni di morti". Così, in una nota, il segretario generale della Cisl di Firenze-Prato Roberto Pistonina, commenta l'iniziativa di Forza Nuova in programma a Prato il prossimo 23 marzo."La Costituzione scritta dopo quelle tragedie - spiega Pistonina - vieta la ricostituzione sotto ogni forma del disciolto partito fascista. Credo quindi che non si possa concedere l'autorizzazione a una manifestazione che, nei fatti e con riferimenti più o meno espliciti, ne celebra la nascita". "La Cisl è un sindacato apartitico, ma libero e perciò geneticamente contrario ad ogni tipo di totalitarismo", prosegue. "Rigurgiti nostalgici come questo sono determinati da un'involuzione culturale del Paese, dove troppo poco si conosce e si spiega cosa è successo davvero nel secolo scorso". (ANSA)

Notizia del: gio 14 mar, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

14-09-2019
Nei primi sei mesi del 2019 la Toscana ha esportato 3,2 miliardi ....
14-09-2019
Gli auguri della Fnsi al neo sottosegretario Andrea Martella. ....
14-09-2019
Al via il 16 settembre la VI edizione dell’evento annuale ....
14-09-2019
Slc: "Siamo fermamente convinti che lo spirito solidaristico ....
14-09-2019
Lorna Vatta, ingegnere, con esperienza in ambito industriale ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)