Migranti: bandi gestione Cas, a Firenze protestano operatori Fp Cgil, a rischio 150 posti di lavoro nel Fiorentino

Presidio oggi dei lavoratori dell'accoglienza davanti alla sede della prefettura di Firenze per protestare contro i tagli previsti nei bandi di gestione dei Cas, i Centri accoglienza straordinaria. "Il nuovo bando della prefettura di Firenze mette a rischio più di 150 posti di lavoro sul territorio metropolitano - ha spiegato Jacopo Geirola della Fp Cgil -. Si tratta di educatori, mediatori culturali, e tutte quelle figure che in questi anni hanno garantito l'accoglienza diffusa e l'integrazione degli ospiti all'interno dei Cas appaltati dalla stessa prefettura". I manifestanti, provenienti dal mondo delle cooperative e dell'associazionismo, hanno sottolineato che il bando in corso ha visto partecipare concorrenti per la copertura di 300 posti letto sui 1400 messi a gara. Per la Fp Cgil, la cifra del corto circuito tra le parti sta soprattutto nel fatto che molte cooperative, tra cui Albatros, Cenacolo, Girasole, e la stessa Caritas, non hanno partecipato al nuovo bando "a causa delle condizioni penalizzanti sia per i livelli occupazionali che per le professionalità richieste". "Questo bando non mira all'integrazione, ma alla sola vigilanza - hanno spiegato i lavoratori -. Lo Stato toglie soldi all'accoglienza e ma poi li usa per le disoccupazioni. Noi rischiamo il lavoro e tanti immigrati rischiano di essere sradicati da un percorso di vita appena intrapreso".(ANSA).

Notizia del: mar 11 giu, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

16-07-2019
Il tribunale di Siena ha assolto oggi Gian Luca Baldassarri, ....
16-07-2019
Ci sarà anche un progetto specifico dedicato alla Val ....
16-07-2019
Vertenza Bekaert (Figline Valdarno), domani incontro al Ministero. ....
16-07-2019
Il gup di Firenze Antonella Zatini ha rinviato a giudizio 18 ....
16-07-2019
Mattinata di confronto a Firenze sul tema 'Femminicidio e orfani ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo