LA POLITICA PASSI DAL "CHI" AL "COSA" IL PAESE NON PUO' PIU' ASPETTARE
lun 17 feb, 2014
Di: Alessio Gramolati (segretario generale Cgil Toscana)

Il sistema industriale è al collasso. La disoccupazione aumenta, soprattutto quella giovanile. Il fisco soffoca i contribuenti onesti. Lavoratori e pensionati devono alzare le barricate per difendere i propri redditi. Tutte emergenze che la Cgil da tempo denuncia e per le quali propone proposte concrete ai governi. In tutto questo, la politica è concentrata, come sempre più spesso accade, su chi debba stare al comando piuttosto che su cosa va fatto quando si è al comando. E, mentre si attendono i nomi o un po' di gossip sui nuovi potenti, il Paese aspetta, e con lui dovranno ancora aspettare le centinaia di tavoli di crisi industriale, i cittadini che ancora non hanno capito quali tasse pagare e come pagarle, la gente che aspetta gli ammortizzatori sociali. Prima, infatti, c'è il Palazzo e le sue esigenze, dal totoministri al totosottosegretari. Ma il punto non è “chi” governa: il punto è quali sono i programmi, i contenuti, gli obiettivi, insomma il senso di un esecutivo. Lo scorso dicembre come Cgil abbiamo manifestato nelle piazze contro la Legge di Stabilità varata dall'esperienza di governo che si è appena conclusa. Sono passati due mesi e i problemi restano sempre tutti sul tavolo, anzi probabilmente si sono addirittura acuiti. Adesso il punto di non ritorno si avvicina, e l'auspicio è che la politica se ne accorga prima, non quando diventa troppo tardi. Per quanto ci riguarda, valuteremo ogni esecutivo sulla discontinuità rispetto al passato e su quanta importanza sarà data al lavoro: come si crea, come si difende, come ci si investe.

Condividi questo contenuto

In questa pagina

Le ultime notizie

18-09-2018
Nei primi sei mesi del 2018 sono state complessivamente 310.905 ....
18-09-2018
Appalti pulizie ferrovie, sciopero unitario il 24 settembre per ....
18-09-2018
"Innalzare i livelli della sicurezza urbana per i fenomeni che ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo