ELECTROLUX: UN GRANDE RISULTATO LE LAVORATRICI E I LAVORATORI HANNO VINTO
Di: Marcello Corti - Fiom Cgil Firenze
gio 31 lug, 2008
Marcello Corti - Fiom Cgil Firenze

Electrolux - Scandicci Senza più lo spettro della chiusura possiamo incominciare a pensare con attenzione al processo di reindustrializzazione dell'Electrolux di Scandicci. Un grande risultato, quello di avere evitato la chiusura, frutto innanzitutto delle lotte generose dei lavoratori dello stabilimento che per settimane e mesi hanno portato le loro sacrosante ragioni in ogni angolo della Toscana e del paese, che hanno gridato il diritto al proprio futuro anche quando erano davvero in pochi quelli disponibili a scommetterci. Questo risultato è anche il frutto di un sindacato fortemente motivato a salvare un sito a cui il sistema produttivo toscano non poteva rinunciare e dell’impegno attivo e solidale di tutte le istituzioni locali e regionali, delle forze politiche e sociali. Nell'ultimo incontro con i rappresentanti dell’azienda avevamo detto che, ristretto a tre Link esterno il parco dei possibili acquirenti, spettava all'azienda la decisione finale, oggi che la decisione è arrivata ne prendiamo atto e ci apprestiamo ad esaminare con attenzione il nuovo piano industriale con la certezza che i lavoratori sapranno affrontare i nuovi impegni con la professionalità di sempre. Il sindacato dal canto suo è impegnato fin da subito a seguire il processo di reindustrializzazione per consolidare e rendere irreversibile il risultato conseguito.


File PDF → Rassegna stampa 31.07.2008 dedicata alla vicenda Electrolux
► Leggi la Notizia in Breve del 31 luglio 2008 su Toscana Lavoro
Leggi la notizia sul Portale della Regione Toscana Link esterno
Leggi gli approfondimenti su Nove.Firenze.It Link esterno
Raggiungi il sito della Fiom Cgil Firenze Link esterno


L'Unità

 L'Unità Link esterno - Firenze, 5 Agosto 2008
«Il progetto di Moretti salverà altre aziende»
Il segretario fiorentino della Fiom-Cgil Marcello Corti: «Dalla vicenda Electrolux possibilità di sviluppo per tutto il territorio»

Di Sonia Renzini

Firenze- Non tutti i mali vengono per nuocere. La vertenza di Electrolux ha portato alla luce nuove opportunità di sviluppo per il territorio in un momento in cui la lista delle aziende in crisi continua ad allungarsi ogni giorno che passa. Perché, se alla fine il progetto dell’imprenditore fiorentino Giorgio Moretti non ha avuto la meglio, sono in molti a sperare in una sua realizzazione. Compreso il segretario generale della Fiom Cgil fiorentina Marcello Corti.

È cosi?
MC «Certamente. Il progetto di Moretti rappresenta una svolta per la nostra area dopo una decina di anni in cui di fronte a una crisi aziendale nel settore della meccanica non si presentava un solo imprenditore locale, solo multinazionali o soggetti i del Nord Italia».

Ma ci sono le condizioni per realizzarlo, visto che è rimasto fuori da Electrolux ?
MC «Non vedo perché no. L’area vasta compresa tra Firenze, Prato e Pistoia è a forte vocazione industriale e presenta una considerevole disponibilità di immobili che potrebbero essere individuati».

E per quanto riguarda il personale?
MC «Anche quello non manca, considerato tutte le aziende a rischio che ci sono, ed è di alta professionalità. A cominciare dagli esclusi del salvataggio della Sago, quelli che potrebbero rimanere fuori da Electrolux e quelli dell’autosalone La Scala. Oltre a tanti altri che a settembre potrebbero rischiare il posto, visto che il mese si preannuncia tutt’altro che rosa. Per questo invito tutti a studiare nel concreto le possibilità per realizzare il progetto».

Facendo un passo indietro, il sindacato come valuta la scelta fatta e perché ne è rimasto fuori?
MC «Perché, a differenza della Buitoni, la scelta in questo caso è stata frutto di una condivisione di criteri, e il sindacato da esterno si è potuto riservare maggiore libertà di giudizio durante la trattativa. Dopodiché, ogni valutazione è contenuta nel voto unanime dell’assemblea dei lavoratori del 31 luglio che ha dato pieno mandato a trattare, e un giudizio finale sarà possibile solo alla fine delle trattative»


Logo Energia FuturaRaggiungi il sito di Energia Futura Link esterno

TGR Toscana → Segui il servizio del TGR Toscana del 30.07.2008 che parla dell'evoluzione del caso Electrolux

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

16-10-2019
Si intitola 'Docudonna' il primo festival internazionale di documentari ....
16-10-2019
Venerdì 18 ottobre alle ore 15,30 presso la Saletta dei ....
16-10-2019
Boom di pratiche aperte all’Ufficio vertenze del sindacato, ....
16-10-2019
Prima le vessazioni fisiche e psicologiche, poi le minacce di ....
16-10-2019
"Finalmente lo Stato ha un piano di prevenzione e contrasto al ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)