"Pronti a mobilitarci il 2 dicembre, si proclami fin da ora lo sciopero generale"
Di: Dalida Angelini
mar 21 nov, 2017
Dalidaa Angelini

“Il Governo al tavolo del confronto ha avanzato proposte insufficienti a rispettare gli impegni che aveva già sottoscritto con le organizzazioni sindacali, e questo è inaccettabile.
Non ci sono risposte adeguate sulla pensione dei giovani, sulle donne, sull'aspettativa di vita.
Il nostro segretario generale, Susanna Camusso, al termine dell’incontro di questa mattina ha annunciato per il 2 dicembre la mobilitazione generale territoriale contro la proposta del governo, per dire con forza che la vertenza pensioni è aperta e per chiedere al parlamento, che può ancora intervenire, di dare risposte al mondo del lavoro.
Ci saranno manifestazioni interregionali e in tanti dalla Toscana andranno a Roma. La Cgil come sempre è al fianco di lavoratori e lavoratrici, la loro rabbia e delusione, rivendicando, per intero, i contenuti della piattaforma unitaria che chiedeva cambiamenti universali del sistema previdenziale.
La Cgil Toscana, già impegnata per la riuscita delle manifestazioni del 2 dicembre, chiede che fin da ora venga proclamato lo sciopero generale a sostegno della vertenza previdenziale, molto sentita da lavoratori e lavoratrici, e per pretendere una maggiore attenzione del Governo sui temi del lavoro”. DalidaAngelini (Segretaria Generale Cgil Toscana)

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

20-07-2018
L'Azienda regionale per il diritto allo studio universitario ....
20-07-2018
Dopo le due delibere varate dalla giunta per la riduzione dei ....
20-07-2018
Storie di lavoratori dell'Empolese “in mostra” durante ....
20-07-2018
Ospedali toscani "promossi a pieni voti" quanto a umanizzazione ....
20-07-2018
Mentre si discute di come affrontare il Piano nazionale Industria ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo