Lavoro, pensioni e cambiare le politiche economico-sociali
Di: Susanna Camusso
sab 23 dic, 2017
Camussoo

Care compagne, cari compagni,
salutiamo il 2017, un anno impegnativo, denso di iniziative, che ha portato risultati importanti nella contrattazione, ed anche un grande bisogno di cambiamento delle politiche economiche e sociali che non ha ancora ottenuto risultati all'altezza delle aspettative.
Così si determina per il 2018 un'agenda ricca di vertenze a cui dare continuità e di scelte da fare.
La prima, ineludibile, è aprire la nostra organizzazione ai giovani e alle giovani; lavoro e pensoni sono la strada necessaria per dare loro certezza, per coinvolgerli, per far crescere rappresentanza. Non ci sarà innovazione e cambiamento, salto tecnologico e governo della tecnologia, se il diritto alla formazione trascura il diritto allo studio, se il nuovo lavoro non sarò corredato dai diritti universali.
Prepariamoci al nuovo anno con il giusto e meritato riposo. Auguri a tutte e tutti voi, alle vostre famiglie un sereno Natale e un buonissimo 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-10-2018
Fim Cisl e Fiom Cgil Firenze: Engineering, la vertenza per il ....
19-10-2018
"Se un governo non interviene con voce costituzionale" sui fatti ....
19-10-2018
"Non ci saranno soggetti che litigano" per il prossimo congresso ....
19-10-2018
Il sindacato si deve muovere in "autonomia" dalla politica "ma ....
19-10-2018
Domani sabato 20 ottobre a Firenze la Cgil incontra Ariovaldo ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo