Teatro Puccini di Firenze, ecco i prossimi spettacoli in promozione per gli iscritti Cgil
teatro puccini firenze

Teatro Puccini (Firenze, Via delle Cascine 41 - Tel. 055/362067 - promozionegruppi@teatropuccini.it)
STAGIONE TEATRALE 2018/2019
EVENTI IN PROMOZIONE RISERVATA AGLI ISCRITTI CGIL


Domenica 30 dicembre ore 21.00
Lunedì 31 dicembre ore 22.00


KATIA BENI e ANNA MECCI THE BEST OF

di Katia Beni, Alessandro Bini, Donatella Diamanti, Bruno Magrini, Anna Meacci

Un recital esilarante per una serata speciale. C’era da aspettarselo.
Potevano due straordinarie interpreti, apprezzate da sempre per la forza della loro dissacrante comicità, non tornare a stupire con un esilarante condensato di estratti, tratti dai loro fortunati spettacoli? Ecco allora un TheBestOf da capogiro, per un recital irresistibile. Uno show inedito ed originale, che mette in luce tutto il talento di due artiste, veri e propri clown del palcoscenico.
Beni-Meacci ancora una volta mattatrici del divertimento. Capaci di giocare con il pubblico e farlo divertire, coinvolgendo gli spettatori attraverso improvvisazioni, sketch di repertorio in assolo o in coppia, brani inediti e cavalli di battaglia tratti dagli spettacoli cult: Ticket&Tac, Scoop, Non c’è duo senza te.


Venerdì 4 gennaio ore 21.00
Sabato 5 gennaio ore 16.45



KhoraTeatro in collaborazione con ENTR’ARTe presenta

Il mago di Oz

Adattamento e regia di ITALO DALL’ORTO
collaborazione regia, nuova edizione, di LUCA VENTURA
con ELENA CHELAZZI
costumi: Giuseppe Palella/ scene: Tommaso De Donno
musiche originali: Gionni Dall’Orto e Erika Giansanti

Alla sua settima stagione, dopo aver conquistato il pubblico di grandi e bambini in tutta Italia, Il mago di Oz continua a incantare e divertire chi ha sognato sulle pagine del celebre romanzo dello scrittore L.Frank Baum.
Dorothy verrà accompagnata nel suo viaggio di ritorno a casa da tre personaggi: lo Spaventapasseri, l’Uomo di Latta e il Leone, insieme a loro incontrerà la Strega dell’Ovest e Glinda… La scenografi a di sole proiezioni e grandi atmosfere di luci, lascia spazio a colorati e magici costumi che insieme alle musiche originali emozionano in un connubio di teatro, danza e musica per tutte le età.

Biglietti
Posto unico numerato €20,00
(Replica del 4 gennaio ore 21.00) A VOI RISERVATO €10,00
(Replica del 5 gennaio ore 16.45) A VOI RISERVATO €13,00


Venerdì 11 e sabato 12 gennaio 2019 ore 21.00


AB Management presenta
CHE DISASTRO DI COMMEDIA

di Henry Lewis, Jonathan Sayer, Henry Shields
con Luca Basile, Alessandro Marverti, Valerio Di Benedetto, Yaser Mohamed, Marco Zordan, Stefania Autuori, Viviana Colais e la partecipazione di Gabriele Pignotta
regia Mark Bell


“Che Disastro di Commedia” racconta la storia di una compagnia teatrale amatoriale che, dopo aver ereditato improvvisamente un’ingente somma di denaro, tenta di produrre un ambizioso spettacolo che ruota intorno a un misterioso omicidio perpetrato negli anni ’20, nel West End. La commedia è un susseguirsi di errori, strafalcioni, momenti imbarazzanti e disastri provocati dagli attori stessi. La produzione si rivela una catastrofe e gli attori cominciano ad accusare la pressione, andando nel panico. “Che Disastro Di Commedia” evidenzia tutte le paure e gli errori che un attore sul palco non vorrebbe e dovrebbe mai commettere.
In esclusiva in Italia, il regista inglese Mark Bell mette in scena lo spettacolo “The play that goes wrong” (“Che Disastro di Commedia” in Italiano), nato nel 2012 in un piccolo teatro all’interno di un pub di Londra, The Old Red Lion, con un massimo di 60 spettatori a sera e una scenografia “costruita” dagli attori stessi. Questo spettacolo ha avuto un tale successo da debuttare poi in prima mondiale nel 2014 al “Duchess Theatre” di Londra dove è incredibilmente ancora in scena. Tra i numerosi premi ottenuti, si ricordino gli Olivier Awards 2015 e 2016 come Miglior Commedia dell’anno, e il Premio Molière, nella sua versione francese, nel 2016.

Biglietti
I settore intero €30,00
A VOI RISERVATO €22,00
II settore intero €25,00
A VOI RISERVATO €17,00


Venerdì 18 gennaio 2019 ore 21.00


Una produzione BAM Teatro/ Teatro Eliseo/Mittelfest 2017 in collaborazione con La Corte Ospitale

DONATELLA FINOCCHIARO e FABIO TROIANO
LAMPEDUSA

di Anders Lustgarten
regia di Gianpiero Borgia

Il flusso migratorio che percepiamo come sempre più inarrestabile sarà il vero problema delle politiche comunitarie del prossimo decennio. La nostra Europa, che avevamo immaginato senza confini, rivendica adesso la geografia dei perimetri nazionali; il metissage multietnico proposto dalla mescolanza delle culture, viene allontanato in nome del rispetto della propria etnia e delle proprie tradizioni, il populismo avanza dileggiando soluzioni semplici a problemi altamente complessi. E i muri che pensavamo di avere abbandonato alla memoria della storia, tornano ad erigersi con prepotenza. Su tutto, domina la paura dell’altro e lo spettro degli attentati nel cuore delle nostre città.
Anders Lustgarten rivolge la sua attenzione alle migrazioni di massa, mettendo a confronto con coraggio la vita di Stefano, un pescatore siciliano che ora si guadagna da vivere recuperando i corpi dei profughi annegati in mare, con quella di Denise, una studentessa marocchina italiana, immigrata di seconda generazione che si mantiene agli studi lavorando come esattore per una società di prestiti. La povertà e la disperazione non sono solo lo scenario del racconto: sono causa generatrice del contrasto sociale, del male dei protagonisti. Argomento di fuga per entrambi ed insieme condizione per il miglioramento del proprio status, attraverso lo sciacallaggio della disperazione altrui. Il testo di Lustgarten è sorprendentemente un racconto sulla sopravvivenza della speranza. Dietro il disastro sistematico della politica e delle nazioni, ci sono ancora e fortunatamente le persone, la gentilezza individuale, la sorpresa dei singoli.

Biglietti
I settore intero €28,00
II settore intero €23,00
A VOI RISERVATO €15,00


Giovedì 31 gennaio 2019 ore 21.00


Una produzione Tieffe Teatrp

PAOLO ROSSI
IL RE ANARCHICO E I FUORILEGGE DI VERSAILLES
da Molière a George Best

scritto e diretto da Paolo Rossi
con Renato Avallone, Marianna Folli, Marta Pistocchi, Marco Ripoldi, Roberto Romagnoli, Paolo Rossi, Chiara Tomei, Lucia Vasini

“Versailles, 17/02/2020 - Regole del Re anarchico sul teatro:
1) E’ proibito raccontare in qualsiasi forma una storia se non la si è vissuta più o meno direttamente
2) E’ doveroso per il commediante essere anche improvvisatore
3) Il testo è la corda sospesa nel nulla, ma lui ama il vuoto e non cerca l’equilibrio ma l’inciampo
4) Vada come vada, per il teatrante la vita è stare sul palco, tutto il resto è solo una replica della stessa noiosa comicità
P.S. Ci sarebbero altre 44 regole, ma in questo foglietto non ci stavano…” (da un pensiero di Paolo Rossi)
Ancora una tappa dell’ormai lungo percorso di Paolo Rossi attorno al “pianeta” Molière. Lo spettacolo prodotto dal Teatro Menotti, già dal titolo tra Pirandello e Lina Wertmuller, racconta la straordinaria visione teatrale di un autore attore sempre in bilico tra il dentro e il fuori scena, tra il personaggio, l’attore e la persona. Paolo Rossi, qui ancora assieme alla storica e straordinaria compagna di sempre Lucia Vasini, dirige una compagnia di attori e musicisti. Lo sfondo è ancora Versailles, le parole e gli intrecci “molierani” ancora si incrociano con le visioni del tempo presente, la storia è sempre la stessa, ovvero quella del conflitto tra il potere e i “fuorilegge”, tra il teatro e la vita.
“…Lui aveva la fortuna di recitare a Versailles, ma solo lì, che significa che fra i suoi spettatori c’erano anche i bersagli della sua satira». Così improvvisava sul conflitto tra teatro e potere. «Io cercavo un manifesto di lavoro – continua Rossi – e Molière me lo ha dato: mette in scena se stesso, il personaggio e la maschera. L’improvvisazione è una disciplina militare. Lui voleva fare l’attore drammatico e invece gli veniva meglio fare il comico, e con tutto il dovutissimo rispetto, l’associazione c’è» (da un’intervista di Paolo Rossi su Molière)

Biglietti
I settore intero €28,00
A VOI RISERVATO €22,00
II settore intero €23,00
A VOI RISERVATO €17,00


Venerdì 1 e sabato 2 febbraio 2019 ore 21.00

OBLIVION
LA BIBBIA RIVEDUTA E SCORRETTA

uno spettacolo scritto da Davide Calabrese, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli
con Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli (gli OBLIVION)
regia Giorgio Gallione

Germania 1455, Johann Gutenberg introduce la stampa a caratteri mobili creando l’editoria e inaugurando di fatto l’Età Moderna. Conscio della portata rivoluzionaria di questa scoperta, Gutenberg sta per scegliere il primo titolo da stampare. Al culmine della sua ansia da prestazione bussa alla porta della prima stamperia della storia un Signore. Anzi, il Signore. È proprio Dio che da millenni aspettava questo momento. Dio si presenta con un’autobiografia manu-scolpita di suo pugno su lastre di pietra e chiede a Gutenberg di pubblicarla con l’intento di diffonderla in tutte le case del mondo e diventare così il più grande scrittore della storia. Gutenberg, da bravo teutonico, è molto risoluto e sa bene cosa cerca il pubblico in un libro. Cercherà quindi di trasformare, con ogni mezzo possibile, quello che lui considera un insieme di storie scollegate e bizzarre in un vero e proprio best seller: La Bibbia. Tra discussioni infinite, riscritture e un continuo braccio di ferro tra autore ed editore, nella tipografia prenderanno vita le vicende più incredibili dell’Antico e Nuovo Testamento, le parti scartate e tutta la Verità sulla Creazione del mondo, finalmente nella versione senza censure. Per la prima volta gli Oblivion si mettono alla prova – senza che nessuno glielo abbia chiesto – con un vero e proprio musical comico. Un nuovo irresistibile show “Oblivionescamente” dissacrante che lascerà il pubblico senza fiato. Una Bibbia riveduta e scorretta. L’eterna lotta tra Potere Divino e Quarto Potere sta per prendere forma. Perché puoi essere anche Dio sceso in terra, ma se non hai un buon ufficio stampa non sei nessuno.

Biglietti
I settore intero €30,00
A VOI RISERVATO €22,00
II settore intero €25,00
A VOI RISERVATO €17,00

Venerdì 8 febbraio 2019 ore 21.00

Una produzione Parma Concerti e Pierfrancesco Pisani
FRANCESCA REGGIANI
D.O.C. Donne di origine controllata

di Francesca Reggiani, Valter Lupo e Gianluca Giuliarelli
e con Linda Brunetta

Un nuovo show di Francesca Reggiani. In questo caso, ci conduce in uno spettacolo sulle Donne d’Orgine Controllata e ci offre un vero e proprio fuoco di fila di battute, parodie e personaggi. Sarebbe riduttivo definire lo show un monologo, lo spettacolo si basa su una serie di riflessioni che riguardano l’attualità e il mondo che ci circonda. La politica e la sua classe dirigente “al femminile” – sempre pronte ad intervenire, la Moretti, Maria Elena Boschi, Maria Stella Gelmini e Giorgia Meloni… e ogni tanto un’opinione “d.o.c.” di Maria de Filippi, ospite in video….ma che può anche apparire live in palcoscenico… In caso di crisi non resta che ridere con Francesca.

Biglietti
I settore intero €28,00
A VOI RISERVATO €22,00
II settore intero €23,00
A VOI RISERVATO €17,00


Venerdì 15 febbraio ore 21.00



Una produzione Parma Concerti e Pierfrancesco Pisani
ENZO IACCHETTI
LIBERA NOS DOMINE

di Enzo Iacchetti
regia Alessandro Tresa
musiche originali Marcello Franzoso
canzoni di Giorgio Faletti, Giorgio Gaber, Francesco Guccini, Enzo Jannacci, E. Iacchetti arrangiate da Marcello Franzoso
Il nuovo spettacolo di Enzo Iacchetti, esprime il desiderio di comunicare parole e musiche nel puro stile Teatro – Canzone. Iacchetti si stacca dal cabaret per arrivare a maturare considerazioni che lo allontanano da come lo conosciamo in tv. Chi lo ha seguito recentemente in teatro, (IL VIZIETTO, MATTI DA SLEGARE, CHIEDO SCUSA AL SIGNOR GABER) ha già capito la sua voglia di crescere, come autore e come attore. Lo fa con uno spettacolo completamente nuovo, aiutato da effetti speciali coinvolgenti. Solo in scena, Iacchetti è prigioniero dell’attualità e vuole liberarsi dai dubbi che lo affliggono sul PROGRESSO, AMORE, AMICIZIA, EMIGRAZIONE, RELIGIONE offrendoci un’ultima ipotesi di RIVOLUZIONE. Affronta con ironia e provocazione la sua prigionia facendo ridere ma soprattutto emozionare con la rabbiosa delicatezza con cui cerca di salvarsi. Ce la farà o sarà soltanto un grido di speranza?

Biglietti
I settore intero €28,00
A VOI RISERVATO €22,00
II settore intero €23,00
A VOI RISERVATO €17,00


Sabato 2 marzo 2019 ore 21.00



Una produzione A.GI.DI. srl

GIACOMO PORETTI
FARE UN’ANIMA

di Giacomo Poretti
con la collaborazione di Luca Doninelli
regia di Andrea Chiodi

Questo monologo, scritto e interpretato da Giacomo Poretti, raccoglie divagazioni e provocazioni su un organo che i moderni manuali di anatomia non contemplano ma di cui da millenni gli uomini di ogni latitudine hanno parlato: quando si sviluppa l’anima in un essere vivente? Esiste realmente o è solo una chimera, un desiderio? Oppure è così infinitesimale che non la si vede nemmeno con il più grande scompositore di particelle? E alla fine, anche se la scovassimo, l’anima a che serve? Cosa ce ne facciamo? O meglio, cosa vorrebbe farne lei di noi?

Biglietti
I settore intero €28,00
A VOI RISERVATO €20,00
II settore intero €23,00
A VOI RISERVATO €15,00

Venerdì 8 e sabato 9 marzo 2019 ore 21.00
Domenica 10 marzo ore 2019 16.45

Una produzione Familie Flöz in coproduzione con Theaterhaus Stuttgart, Stadttheater Wolfsburg e L’Odyssée Périgueux

FAMILIE FLÖZ
DR NEST

di Fabian Baumgarten, Anna Kistel, Björn Leese, Benjamin Reber, Hajo Schüler, Mats Suethoff, Michael Vogel
con Fabian Baumgarten, Anna Kistel, Björn Leese, Benjamin Reber , Mats Suethoff
regia Hajo Schüler

Mentre il dottor Nest sale sul treno notturno in una remota città intenzionato a lasciarsi alle spalle ricordi spiacevoli e una vita dissestata, a «Villa Blanca» scende finalmente la notte. Nell’isolata casa di cura, un crogiolo di folli destini, egli assume il nuovo incarico sicuro di sé. Spinto dalla curiosità, dalla sete di sapere e dall’empatia incontrerà qui i fenomeni insoliti e misteriosi dei suoi pazienti: ricordi sbiaditi, corpi non più soggetti alla volontà del singolo, personalità dissociate, demoni e allucinazioni. Lo stesso dottor Nest rischia di perdere il senso dell’ordine. Ciò che in un primo momento è fonte di sconcerto, risulta ben presto il folle specchio dei suoi dubbi ed insicurezze. Il confine fra normale e anormale, fra conscio ed inconscio, fra sano e malato sbiadisce davanti ai suoi occhi. Con il nuovo spettacolo Familie Flöz ritorna alla maschera. Con essa e grazie ad essa la compagnia analizza l’enigmatica cartografia del cervello e le torbide profondità dell’animo umani. La compagnia spalanca le porte di una casa di cura rivelando ai visitatori i mondi bizzarri dei suoi abitanti – e del personale. Movimento, spazio, parola, luce e suono creano una narrazione della fragilità del destino umano tanto tragica quanto comica.

Biglietti
I settore intero €28,00
A VOI RISERVATO €20,00
II settore intero €23,00
A VOI RISERVATO €15,00


Giovedì 21 e venerdì 22 marzo 2019 ore 21.00


Pierfrancesco Pisani presenta
ELIO GERMANO
LA MIA BATTAGLIA

testo di Elio Germano e Chiara Lagani
luci Alessandro Barbieri
aiuto regia Rachele Minelli

«Che il nostro appello si diffonda a ogni individuo che vogliamo avvicinare a noi: il passato è stato illuminato da una nuova e millenaria generazione di Italiani!».
Un attore, o forse un comico, ipnotizzatore non dichiarato, durante uno spettacolo di intrattenimento, manipola gli spettatori in un crescendo di autocompiacimento, anche verbale, fino a giungere, al termine del suo show, a una drammatica imprevedibile svolta. Portatore di un muto volere collettivo diffuso nell’aria, l’artista da figura autorevole si farà a poco a poco sempre più autoritario, evocando lo spettro di un estremismo di ritorno travestito da semplice buon senso. Appellandosi alla necessità di resuscitare una società agonizzante, tra istanze ecologiste, nazionaliste, socialiste, planetarie e solitarie, mutuali e solidali, tra aneddoti e proclami, tra appelli appassionanti e affondi lirici deliranti, il nostro trascinerà l’uditorio, in un crescendo pirotecnico, a una straniata sospensione tragica fino a condurlo a una terribile conseguenza finale.

Biglietti
I settore intero €30,00
A VOI RISERVATO €24,00
II settore intero €25,00
A VOI RISERVATO €19,00


Venerdì 5 e sabato 6 aprile 2019 ore 21.00



AB Management presenta

RICCARDO ROSSI
W LE DONNE
tutte le donne della nostra vita

uno spettacolo di Riccardo Rossi e Alberto Di Risio
regia di Cristiano D’Alisera

La donna è la prima persona che conosciamo al mondo! Maschi o femmine è uguale: è sempre lei il nostro primo incontro.
Ma se le bambine crescendo diverranno sempre più “colleghe” della madre (prima o poi faranno un figlio anche loro) i maschi si ritroveranno per tutta la vita a fare i conti con “quell’essere” che li ha generati. Ma i ruoli nel corso degli anni cambieranno, dopo la madre conosceranno la tata, la sorella, la nonna, la maestra, la fidanzata, la moglie, la figlia e così via, senza dimenticare ovviamente la più temuta: la suocera! Grazie a tutti questi incontri con le donne nel corso della sua vita, all’uomo non resterà altro che fare l’unica cosa che non avrebbe mai voluto: crescere.
Riccardo Rossi ci racconterà tutti i dettagli di questo viaggio con la piena consapevolezza della loro schiacciante superiorità. Anche perché come diceva Groucho Marx: “Gli uomini sono donne che non ce l’hanno fatta…”.

Biglietti
I settore intero €30,00
A VOI RISERVATO €24,00
II settore intero €25,00
A VOI RISERVATO €19,00


Giovedì 11 aprile 2019 ore 21.00

Una produzione MA.GA.MAT. srl

GABRIELE CIRILLI
MI PIACE

di Gabriele Cirilli, Maria De Luca, Giorgio Ganzerli, Alessio Tagliento, Ivan Grandi


Viviamo tutti per un Like, in Italiano MI PIACE. La nostra vita è un continuo avere e dare un giudizio, sin dalla mattina quando ci alziamo e ci guardiamo allo specchio oppure quando scegliamo un vestito, gli amici da frequentare, quando ordiniamo al ristorante o quando scegliamo di andare in vacanza, i programmi tv da guardare, il film al cinema da vedere, il politico da votare, la musica da ascoltare o i libri da leggere, la dieta da fare, la squadra di calcio da tifare, le persone da seguire sui social. Insomma “MI PIACE” è la parola chiave della nostra esistenza! Se PIACI o ti PIACE è fatta! MI PIACE il teatro che è un circo delle meraviglie dove tutto è relativo ma possibile. Quello che io, Gabriele, propongo è uno spettacolo che attraversa tutti i generi del teatro comico: dalla commedia degli equivoci al cabaret, attraverso monologhi, canzoni e balletti che MI impegnano in una prova d’attore completa e sfaccettata. MI PIACE essere quello di sempre, quello partito da Sulmona e non ancora arrivato, quello innamorato del pubblico con passione talmente vera e profonda da creare un legame quasi magico con esso. Ridere è fondamentale per me perché la risata è contagiosa, è una medicina, un rimedio contro tutto il nero che ci opprime. Un sorriso illumina di più della corrente elettrica e costa molto meno. Ho abbracciato questa fede e MI PIACE quando vedo le persone star bene col sorriso sulle labbra! MI PIACE essere Comico e Commovente al tempo stesso, è l’espressione della mia maturità artistica, di un mattatore della risata che ha ormai conquistato il grande pubblico.

Biglietti
I settore intero €30,00
A VOI RISERVATO €24,00
II settore intero €25,00
A VOI RISERVATO €19,00

MODALITA’ DI PRENOTAZIONE E ACQUISTO IN PROMOZIONE RISERVATA

I biglietti potranno essere acquistati tramite referente incaricato contattando telefonicamente il n. 055/362067, oppure via e-mail l’indirizzo promozionegruppi@teatropuccini.it
Con il referente saranno concordate e gestite le prenotazioni, le modalità di saldo e ritiro dei biglietti.

I biglietti potranno essere richiesti anche direttamente dal singolo iscritto, scrivendo a promozionegruppi@teatropuccini.it indicando il titolo, il giorno, l'ora dello spettacolo e il settore prescelto (ove sussista l’alternativa tra primo e secondo settore).
Una volta ricevuta la richiesta, saranno riservati i migliori posti a disposizione e fornite all'interessato le indicazioni circa il saldo (bonifico bancario/pagamento in cassa) ed il ritiro.

I biglietti potranno essere acquistati in promozione riservata
FINO AD ESAURIMENTO POSTI DISPONIBILI.
Il numero di posti disponibili è determinato dall’organizzatore e può subire variazioni in base all’evento.

Creato il:gio 20 dic, 2018 11:22 am

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

17-01-2019
"Spero che ci sia un ripensamento sul ddl 'Deleghe al governo ....
17-01-2019
La chiusura del viadotto Puleto sulla E45, in provincia di Arezzo ....
17-01-2019
Il rischio continua ad essere sottovalutato. Eppure nelle case ....
17-01-2019
Fiom Cgil Firenze: Durante la vertenza si era parlato di ricerca ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo