La Cgil Aderisce
antifascismo

Basta con i fascismi! 27 Maggio Giornata antifascista"Un'iniziativa unica nel suo genere che segna un ulteriore e importante passo in avanti della nostra Associazione sul fronte del contrasto giuridico, sociale e culturale ai fascismi". Con queste parole Carlo Smuraglia, Presidente nazionale ANPI, lancia la Giornata antifascista che si svolgerà in tutta Italia sabato 27 maggio. Una iniziativa che intende costruire nel Paese una diffusa coscienza nazionale sul problema dell'intensificarsi del fenomeno e della minaccia neofascista in Italia e nel mondo, dei razzismi, della xenofobia e sulla necessità, quindi, di una piena attuazione dei principi e dei valori della Costituzione nata dalla Resistenza. In Italia, in particolare, assistiamo a sempre più diffuse manifestazioni di apologia del fascismo, come il recente raduno al Cimitero maggiore di Milano in onore dei repubblichini di Salò, che sembrano non avere adeguate risposte e attenzione da parte delle istituzioni e della politica. Ancora più grave è l'impatto sulle giovani generazioni delle dimostrazioni di forza e odio che imperversano in modo particolarmente preoccupante nel web: su Facebook, secondo l'inchiesta del quindicinale dell'ANPI sono 500 le pagine apologetiche del fascismo e del razzismo.
Comitati provinciali e Sezioni daranno vita ad iniziative in ogni parte d’Italia. Evento centrale sarà un seminario che si svolgerà a Roma e che vedrà il contributo di storici, giornalisti e intellettuali.

.

La Segreteria nazionale della CGIL aderisce alla Giornata antifascista promossa dall'Anpi per il prossimo 27 maggio.La CGIL non può che unirsi alla richiesta "Basta con i fascismi" che viene proposta con forza.
I valori della Costituzione, della democrazia e della libertà sono indelebilmente connaturati alla stessa ragione di esistere della CGIL, quale Organizzazione di rappresentanza generale e confederale.
Dire "Basta con i fascismi" ha il valore ed il significato sia di tenere viva la memoria della lotta partigiana, sia di ribadire l'impegno a combattere i regimi liberticidi, autoritari e violenti che ancora opprimono i propri popoli in diverse parti del mondo.
Tutto ciò è coerente con la tradizione di solidarietà, democratica e libertaria del Sindacato e del movimento dei lavoratori e delle lavoratrici.
La proposta che la CGIL ha avanzato di "Carta dei diritti universali del lavoro" è il frutto di questa tradizione e della cultura che fa della sfida per i diritti un tratto fondamentale dell'iniziativa del Sindacato confederale in Italia e nel mondo.
 

Creato il:ven 19 mag, 2017 1:42 pm

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

22-11-2017
Roma, Torino, Bari, Palermo e Cagliari. Alle 12.30 interviene ....
22-11-2017
Museo Marino Marini (Firenze): tre lavoratori verso il licenziamento ....
22-11-2017
Una rete internazionale per promuovere e valorizzare l'artigianato ....
22-11-2017
"Gli effetti della congiuntura e in generale del contesto esterno ....
22-11-2017
Nel 2017 "abbiamo arrestato, in flagranza di reato per incendi ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di Internet Soluzioni Srl | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo