UNIVERSITA': ECCO LE RAGIONI DEGLI ATENEI CONTRO LA 133
Gli studenti universitari di tutta Italia sono oggi a Roma per una grande manifestazione contro i provvedimenti contenuti negli articoli 16 e 66 della Legge 133/08 che ''introducono il blocco del turn over della docenza, grandi tagli ai finanziamenti statali agli Atenei e soprattutto la possibilita', in realta' quasi obbligo, di trasformarsi in fondazioni di diritto privato''.
Spiega l'Unione degli Universitari: ''Non ci ha accontentato il Decreto Legislativo emanato dal Consiglio dei Ministri dello scorso 6 novembre, che non e' altro che un provvedimento di facciata che non risponde in alcun modo alle richieste che non sono piu' proprie solo del mondo accademico, ma anche della societa' civile tutta.
Attraverso tale Decreto infatti non si scalfisce minimamente la possibilita' di privatizzazione delle universita' e si introduce un investimento sul Diritto allo Studio che per quanto apprezzabile non e' sufficiente a garantire l'effettivita' di un diritto costituzionale poiche' l'integrazione di 135 milioni di euro non riesce a coprire la totalita' delle borse di studio ed i 65 milioni di euro stanziati per le residenze universitarie non copriranno neanche i lavori di risistemazione degli stabili che in diverse citta' universitarie italiane si trovano in condizioni inaccettabili, a causa dei disinvestimenti protratti negli anni''
Notizia del: ven 14 nov, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

20-06-2019
Slitta di 24 ore la presenza del super consulente Claudio Modena ....
20-06-2019
 “La Cgil non promuove né appoggia alcuna legge ....
20-06-2019
La corte di appello di Firenze ha condannato a 7 anni Mauro Moretti ....
20-06-2019
Brezzo, “È cominciato a scorrere il sangue. Dopo ....
20-06-2019
E' morta Liliana Benvenuti, 96 anni, figura storica della Resistenza ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo