IMPRESE: ISTAT, OCCUPANO 11 MLN DIPENDENTI, MA PREVALGONO LE PICCOLE

Sono sempre le piccole imprese dell'industria e dei servizi a popolare maggiormente il tessuto produttivo italiano. Nel 2006 - secondo i dati dell'Istat - le imprese italiane dell'industria e dei servizi di mercato sono 4.338.766, occupano circa 16,6 milioni di addetti (11,1 milioni di dipendenti) e realizzano un valore aggiunto di circa 677 miliardi di euro (+6,8 per cento rispetto al 2005).
La struttura produttiva italiana continua cosi' ad essere caratterizzata da una prevalenza di imprese di piccole dimensioni con una limitata presenza di grandi imprese. La dimensione media delle imprese italiane rimane, anche nel 2006, di circa 3,8 addetti, risultando piu' elevata nell'industria (5,9 addetti) rispetto ai servizi (3,1 addetti).
Nelle microimprese con meno di 10 addetti, il 64,3 per cento dell'occupazione e' costituito da lavoro indipendente (65,1 per cento nel 2005). In esse si concentra il 94,9 per cento delle imprese, il 47,7 per cento degli addetti, il 25,4 per cento dei dipendenti, il 28,9 per cento del fatturato ed il 33,8 per cento del valore aggiunto. Le imprese di maggiori dimensioni (250 e piu' addetti) sono, invece, 3.320 unita' e assorbono il 18,6 per cento del totale degli addetti, il 27,7 per cento dei dipendenti, il 28,8 per cento del fatturato e il 27,6 per cento del valore aggiunto complessivo.
Nel 2006, rispetto all'anno precedente, le microimprese crescono di 34 mila unita' e 71 mila addetti e registrano un incremento del valore aggiunto del 10,3 per cento; la produttivita' nominale del lavoro, misurata dal valore aggiunto per addetto, e' pari in media a 29,0 mila euro: il valore di questo indicatore e' circa il 47,8 per cento di quello delle imprese con almeno 250 addetti (pari a 60,7 mila euro).
I lavoratori dipendenti nelle imprese con meno di 10 addetti percepiscono una retribuzione lorda pro-capite di 16,3 mila euro, inferiore del 39,3 per cento a quella dei lavoratori delle imprese con 250 addetti e oltre (26,9 mila euro). Le imprese con 250 addetti aumentano di circa 100 unita' e registrano una crescita di 101 mila addetti e un incremento del 3,4 per cento del valore aggiunto.

ASCA

Notizia del: mer 19 nov, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

20-06-2019
Slitta di 24 ore la presenza del super consulente Claudio Modena ....
20-06-2019
 “La Cgil non promuove né appoggia alcuna legge ....
20-06-2019
La corte di appello di Firenze ha condannato a 7 anni Mauro Moretti ....
20-06-2019
Brezzo, “È cominciato a scorrere il sangue. Dopo ....
20-06-2019
E' morta Liliana Benvenuti, 96 anni, figura storica della Resistenza ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo