LAVORO:CHIUSURA GIOPESCAL; SINDACATI, ORA CASSA INTEGRAZIONE
Le Rsu dello stabilimento Giopescal di Livorno, di proprietà del gruppo Giolfo&Calcagno spa, chiedono "la cassa integrazione e il reinserimento nell'area" dei 97 lavoratori che saranno licenziati a partire dal 31 dicembre dopo che l'azienda ha ufficializzato la chiusura dello stabilimento e la cessazione di ogni attività a partire da quella data, anche per le sedi di Genova e Bari. "Esprimiamo tutta la nostra delusione e amarezza - scrivono i sindacati in una nota diffusa dalle Rsu - per il comportamento della proprietà. Nell'arco di un anno abbiamo visto crollare davanti ai nostri occhi un 'impero', in quanto la Giolfo&Calcagno da oltre 70 anni rappresentava un importante sito sia strategico che occupazionale nella città di Livorno. Il tutto è successo così improvvisamente da sembrare subdolo e pianificato da tempo, tanto che il 10 dicembre ufficialmente ci hanno comunicato la chiusura dell'azienda senza prevedere la cassa integrazione straordinaria". (ANSA).
Notizia del: gio 11 dic, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

13-11-2019
C'è tempo dal 7 al 31 gennaio 2020 per inoltrare la domanda ....
13-11-2019
"Le richieste dei sindacati dei pensionati sono sacrosante, chiedono ....
13-11-2019
Reazioni e commenti in Toscana il giorno dopo le perquisizioni, ....
13-11-2019
I carabinieri forestali hanno effettuato un controllo su un taglio ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)