INDUSTRIA: FIOM, PRODUZIONE METALMECCANICA PRIMI 10 MESI -1,9%
La produzione del settore metalmeccanico e' scesa dell'1,9% nei primi otto mesi del 2008. Lo comunica la Fiom, nell'ultimo fascicolo dell'Osservatorio sull'industria metalmeccanica. promosso dall'Ufficio economico della Fiom-Cgil. Questa cifra, spiega il sindacato dei metalmeccanici, e' frutto di andamenti differenziati nei comparti del settore. A un -3,5% del comparto Metalli (siderurgia), si contrappone il +1,2% di quello delle Macchine e apparecchi meccanici. Pesante la perdita per gli elettrodomestici, che segna -9,3%. La crisi dei settori produttivi, segnala la Fiom, e' avanzata negli ultimi due mesi a ritmo incalzante e le previsioni per il 2009 vengono riviste continuamente al ribasso. Per questo, e' scritto nell'introduzione, "i dati statistici possono non restituire appieno l'attualita' piu' vicina". Per quanto riguarda le retribuzioni di fatto nelle grandi imprese (=/+500 addetti) metalmeccaniche, negli anni 2000-2007 per gli operai crescono molto al di sotto dell'inflazione: 14,3% contro 17,2%. Si va da un minimo del 10,4% per i Metalli e prodotti in metallo, ad un massimo del 16,6% per i Mezzi di trasporto. Unica eccezione, le Macchine e apparecchi meccanici dove le retribuzioni crescono a un tasso superiore a quello dell'inflazione (20,8%). (AGI)
Notizia del: mar 16 dic, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

23-07-2019
"La mancata adozione di interventi correttivi in tempi brevi ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo