FARMACEUTICA: CGIL FIRENZE, 5.000 ESUBERI ENTRO 2010 ITALIA
Circa 5.000 esuberi, entro il 2010, e 2.500 informatori scientifici a rischio. Sono questi, a livello nazionale, i numeri della crisi del settore farmaceutico. Una questione che tocca da vicino anche il territorio provinciale di Firenze che, nel suo complesso, occupa circa 4.000 addetti e conta aziende come Menarini, Elli Lilly, Boheringer, Molteni e Baxter. "Boheringer - dice il responsabile farmaceutica della Filcem Cgil di Firenze, Luca Fratini - attivera' dal 2011 il trasferimento dei servizi amministrativi a Milano, con 150 persone coinvolte. Menarini, tra 2007 e 2008, non ha confermato 250 informatori. Va meglio in altre realta', come Molteni, che ha annunciato la volonta' di aumentare la capacita' produttiva, Elli Lilly, che ha investito molto, e Baxter, dove comunque siamo preoccupati dal fatto che tre contratti a termine non sono stati rinnovati". A livello nazionale, secondo quanto reso noto dalla Cgil di Firenze, il settore farmaceutico conta 2.500 informatori scientifici che rischiano il posto di lavoro entro il 2009 e 5.000 addetti che potrebbero essere considerati 'in esubero' prima della fine del 2010. (AGI)
Notizia del: gio 18 dic, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

22-07-2019
Braccini, L’atto formale di trasferimento a Brescia dei ....
22-07-2019
Regionalismo differenziato, Cgil e Flc Cgil Firenze esprimono ....
22-07-2019
Caos treni a Firenze, la Filt Cgil e la Cgil: “Grave episodio ....
22-07-2019
Scuola-Lavoro, rinnovato il protocollo con gli Istituti del circondario ....
22-07-2019
200 riders assunti a Runner Pizza a Firenze: applicazione del ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo