LAVORO: SEVES, NO MOBILITA' E NO SPECULAZIONI SITO FIRENZE
Stop alla mobilità in un primo tempo ipotizzata, nessuna speculazione di carattere immobiliare sul sito produttivo di Firenze insieme all'impegno a ritirare eventuali precedenti richieste di riconversione del sito ad uso residenziale; trattativa in corso per la cassa integrazione. Questa la posizione del Gruppo Seves, che ha voluto fare chiarezza sulle proprie intenzioni sullo stabilimento di Firenze (dove ha da pochi giorni trasferito la sede sociale e che produce mattoni in vetrocemento) dopo l'allarme dei sindacati. "Non c'é allo studio alcun progetto di dismissione dello stabilimento di Firenze - ha detto Giancarlo Picchiotti, assistente dell'Ad con delega ai rapporti esterni e sindacali - tantomeno a fini immobiliari. Lunedì incontreremo il Comune e i sindacati con l'obiettivo di arrivare a un sistema di relazioni industriali meno conflittuale". Seves non nasconde il momento di difficoltà dovuto alla congiuntura ("perdiamo fino a 40 mila euro al giorno di produzione" dice Picchiotti), per affrontare il quale sarà necessario un periodo di cassa integrazione per circa 110 dipendenti sui 180 dello stabilimento fiorentino. "Queste misure - ha detto Giovanni Piroli, responsabile della divisione Glass blocks di Seves - si prospettano come indispensabili per il proseguimento dell'attività di lungo termine della divisione, attualmente minacciata da una situazione economica fortemente negativa e dal raggiungimento di un livello incompatibile di stock in magazzino, pari a 15 mesi di produzione. Peraltro, la volontà aziendale di ricostruire le condizioni per la continuità produttiva di lungo termine è testimoniata dall'attuazione degli investimenti previsti dall'ultimo piano di marketing e dall'avvenuto ordine di materiali refrattari per circa 2 milioni di euro, in consegna per il 2009". (ANSA).
Notizia del: ven 19 dic, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

22-07-2019
Sono rientrati al lavoro i 25 operai pakistani dipendenti del ....
22-07-2019
Braccini, L’atto formale di trasferimento a Brescia dei ....
22-07-2019
Regionalismo differenziato, Cgil e Flc Cgil Firenze esprimono ....
22-07-2019
Caos treni a Firenze, la Filt Cgil e la Cgil: “Grave episodio ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo