COMMERCIO: ISTAT, VENDITE DETTAGLIO -0,7% A OTTOBRE

Calano le vendite al dettaglio a ottobre. Il dato, segnala l'Istat, ha registrato una riduzione dello 0,7% su base annua e dello 0,3% rispetto a settembre. La variazione tendenziale registrata per il totale delle vendite deriva da un aumento dello 0,7% di quelle di prodotti alimentari e da una diminuzione dell'1,6% di quelle di prodotti non alimentari. Il dato mensile e' invece il risultato di un calo dello 0,2% per i prodotti alimentari e dello 0,3 per quelli non alimentari.

La variazione tendenziale negativa dello 0,7% rilevata per il valore del totale delle vendite, e' il risultato di un incremento dello 0,7% per le imprese della grande distribuzione e di una flessione dell'1,7% per le imprese operanti su piccole superfici. A ottobre la dinamica tendenziale e' risultata piu' favorevole per la grande distribuzione rispetto alle imprese operanti su piccole superfici, sia per i prodotti alimentari (+1,2% rispetto a -1,3%), sia per i prodotti non alimentari (-1,3% rispetto a -1,8%). Nel confronto tra i primi dieci mesi del 2008 e lo stesso periodo del 2007, il valore del totale delle vendite e' diminuito dello 0,3%. Nello stesso periodo le vendite della grande distribuzione sono cresciute dell'1,4% e quelle delle imprese operanti su piccole superfici hanno registrato una variazione negativa di pari entita'. Le vendite di prodotti alimentari sono aumentate dell'1,1% e quelle di prodotti non alimentari sono diminuite dell'1,1%. A ottobre, tra le forme di vendita della grande distribuzione, l'incremento tendenziale piu' significativo del valore delle vendite ha riguardato gli hard discount (+1,9%). La lieve flessione registrata per gli ipermercati (-0,1%) deriva da un aumento del 2,3% della componente alimentare e da una variazione negativa di pari entita' per la componente non alimentare. Variazioni tendenziali positive sono state registrate anche dai supermercati e dagli altri specializzati (rispettivamente +0,9% e +0,2%), mentre i grandi magazzini hanno subito una diminuzione dello 0,3%. Nella media del periodo gennaio ottobre del 2008 tutte le forme di vendita della grande distribuzione hanno segnato, in termini tendenziali, aumenti del valore delle vendite. Gli incrementi piu' significativi hanno riguardato gli hard discount e i grandi magazzini (rispettivamente +2,1% e +1,8%). Per quanto riguarda la dimensione delle imprese, a ottobre il valore delle vendite ha registrato una diminuzione nelle piccole imprese e nelle medie imprese (rispettivamente -1,5% e -1,8%) e un aumento nelle grandi imprese (+0,2%). Tra gennaio e ottobre il valore delle vendite e' diminuito, rispetto allo stesso periodo del 2007, dell'1,8% nelle piccole imprese e dell'1,1% nelle medie imprese; e' aumentato dello 0,8% nelle grandi imprese. (AGI)

Notizia del: mar 23 dic, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

14-09-2019
Nei primi sei mesi del 2019 la Toscana ha esportato 3,2 miliardi ....
14-09-2019
Gli auguri della Fnsi al neo sottosegretario Andrea Martella. ....
14-09-2019
Al via il 16 settembre la VI edizione dell’evento annuale ....
14-09-2019
Slc: "Siamo fermamente convinti che lo spirito solidaristico ....
14-09-2019
Lorna Vatta, ingegnere, con esperienza in ambito industriale ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)