ISAE: CROLLA A DICEMBRE LA FIDUCIA DELLE IMPRESE
Crolla ai minimi storici la fiducia delle imprese manifatturiere a dicembre. E' quanto emerge da un'indagine dell'Isae. L'indice relativo al settore, considerato al netto dei fattori stagionali e calcolato in base 2000=100, è calato a 66,6 da 71,6 dello scorso mese. Da quando viene effettuata questa rilevazione non era mai arrivato così in basso.
Scendono fortemente sia i giudizi sul livello corrente della domanda sia le attese a breve termine sulla produzione, e tornano inoltre ad accumularsi le giacenze di prodotti finiti. Le imprese confermano le difficoltà di accesso al credito emerse già nell'indagine dello scorso mese: circa il 13% di quelle che hanno avuto recenti contatti con le banche non hanno ottenuto il finanziamento sperato (era poco più del 14% a novembre). Nella maggior parte dei casi, il mancato finanziamento è dovuto ad un esplicito rifiuto da parte degli operatori finanziari.
La crisi si estende a tutti i principali settori produttivi ed è diffusa anche a livello territoriale: l'indice scende infatti da 65,7 a 62 nei beni d'investimento, da 82,5 a 78,9 in quelli di consumo e da 66,3 a 60,7 negli intermedi. La fiducia scende infine da 67,6 a 63,8 nel Nord Ovest, da 71,4 a 63,1 nel Nord Est e da 80,0 a 75,8 nel Centro; una sostanziale stabilità si registra invece nelle regioni meridionali, dove l'indice passa da 75,9 a 75,5.
In forte peggioramento sono anche giudizi e previsioni sull'andamento del fatturato all'esportazione. Aumenta in misura marcata la quota di quanti segnalano la presenza di ostacoli all'esportazione, principalmente a causa di "altri fattori", in questa fase legati alla crisi internazionale in atto, e a maggiori difficoltà nel reperire finanziamenti. Tra i principali mercati di sbocco, diminuisce il ruolo esercitato da Germania e Stati Uniti, mentre aumenta quello degli altri paesi europei.
da repubblica.it
Notizia del: lun 29 dic, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

22-07-2019
Braccini, L’atto formale di trasferimento a Brescia dei ....
22-07-2019
Regionalismo differenziato, Cgil e Flc Cgil Firenze esprimono ....
22-07-2019
Caos treni a Firenze, la Filt Cgil e la Cgil: “Grave episodio ....
22-07-2019
Scuola-Lavoro, rinnovato il protocollo con gli Istituti del circondario ....
22-07-2019
200 riders assunti a Runner Pizza a Firenze: applicazione del ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo