CONTRATTI: CAMUSSO (CGIL), NIENTE LEZIONI DA MARCEGAGLIA
''Non accettiamo lezioni da chi guida un'organizzazione imprenditoriale solo in ragione del proprio cognome invece che di cio' che ha fatto''. Lo ha detto Susanna Camusso, segretaria confederale della Cgil, riferendosi alla numero uno di Confindustria Emma Marcegaglia in relazione alla mancata firma della Cgil sulla riforma contrattuale siglata da Cisl e Uil. Camusso, nel suo intervento di fronte ai delegati piemontesi della Cgil, ha ribadito che l'accordo, ''costruito come un'imboscata'', ridurra' i salari reali, con un'indicizzazione legata soltanto per una quota della busta paga, mentre la contrattazione di secondo livello non ne trarra' beneficio, aumentera' le disiuguaglianze e le divisioni tra i lavoratori.
''Quel modello - ha detto - e' la risposta sbagliata, oggi dentro la crisi e domani quando sara' risolta''. Camusso ha nuovamente fatto appello a Cisl e Uil per una consultazione dei lavoratori sull'accordo di gennaio e a rispettare il loro giudizio, e che ''altrimenti, quel voto andremo a chiederlo noi''.
La segretaria confederale della Cgil ha poi ribadito che la confederazione di Corso Italia presentera' proprie piattaforme. ''Vogliamo costruirle unitariamente - ha aggiunto - ma con un vincolo che siano sottoposte all'approvazione dei lavoratori cosi' come l'accordo successivo''.
asca
Notizia del: lun 02 feb, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

23-09-2019
"Donne in vetrina? Lo voglio conoscere questo signore, mi sembra ....
23-09-2019
"Il primo passo da fare, in tale direzione, è lo stanziamento ....
23-09-2019
Tre bandi che mettono a disposizione complessivamente 6 milioni ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)