MEZZOGIORNO: LAMONICA (CGIL), CON CRISI IMPATTO DEVASTANTE
''L'impatto della crisi sul Mezzogiorno e' ormai devastante e comportera' una pericolosa caduta nei settori produttivi, l'ulteriore arretramento di tutti gli indicatori economici e sociali, una crescente diffusione dei fenomeni di poverta', l'ampliamento dei divari, il rischio di un'espansione dell'area dell'illegalita'''. E' la denuncia della segretaria confederale della Cgil, Vera Lamonica, alla luce di quanto emerso dal ''Check up Mezzogiorno' curato dal Comitato Mezzogiorno di Confindustria e dall'Ipi.
Nelle regioni meridionali, infatti, aggiunge la sindacalista, ''sta crescendo in modo esponenziale il ricorso alla Cassa integrazione, migliaia di precari rischiano di essere espulsi dai processi produttivi. Ci conforta ritrovare molti di tali elementi di analisi nel check-up Mezzogiorno e sottolineiamo la gravita' dei fenomeni in atto''. Per Lamonica ''il nostro dissenso e', invece, grande sulle scelte politiche compiute in questi mesi dal mondo imprenditoriale: non si puo' denunciare l'arretramento del Sud e contemporaneamente sostenere i provvedimenti del governo Berlusconi che al Mezzogiorno hanno inferto un colpo pesante; non si possono chiedere piu' infrastrutture ed al tempo stesso accettare un programma di interventi prioritari che si concentra quasi esclusivamente al Nord''.
asca
Notizia del: mer 04 feb, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

23-09-2019
Mentre erano a bordo di un treno ha picchiato la sua ragazza ....
23-09-2019
"Donne in vetrina? Lo voglio conoscere questo signore, mi sembra ....
23-09-2019
"Il primo passo da fare, in tale direzione, è lo stanziamento ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)