PISTOIA: CGIL, DALL'INIZIO DI GENNAIO AD OGGI APERTE 400 VERTENZE L'80% PER RECUPERO CREDITI

«Dall’inizio di gennaio ad oggi, in un mese e mezzo dunque, abbiamo aperto 400 vertenze, di queste l’80% è per recupero crediti» dice Luana Del Bino dell’ufficio vertenze della Cgil. Una media di 10 pratiche al giorno. «Sono soprattutto lavoratori di piccole e medie imprese che non hanno stipendio da mesi, né tfr perché la loro azienda va male, quindi non paga, ma non è fallita. Senza fallimento non possono nemmeno ottenere gli stipendi arretrati». Un contesto drammatico dove molte volte sono le donne ad avere la peggio. «In questi giorni per esempio - dice Del Bino - abbiamo avuto il caso di un’impiegata con contratto a tempo indeterminato, in maternità e con un bambino di meno di un anno. Ha ricevuto, mentre era ancora a casa in maternità appunto, una lettera di licenziamento. Non è proprio possibile licenziare in questi casi, naturalmente faremo vertenza e ne avremo ragione, la legge è chiara. Però è significativo che ci sia sempre chi ci prova, anche se è illegale». Aspettano ancora i soldi le 30 lavoratrici della Barsi Rita che si sono trovate a casa da un giorno all’altro. La fabbrica che produceva vestiti per bambini ha chiuso, «l’udienza di fallimento è attesa per metà aprile - dice Luana Del Bino - ma fino a che non è conclusa tutta la pratica non possono nemmeno avere il tfr». E intanto nessuna di queste lavoratrici è stata ancora ricollocata. Continua l’odissea dei fallimenti a cascata delle aziende Coleman. Due i rami: il fallimento della Coleman di Campo Tizzoro andrà in udienza a maggio. Fallimento in corso anche per la Coleman ferroviaria, di Pistoia, che intanto però era sfociata nel consorzio Newcorail, con all’interno la Newo System, rimasta con 5 dipendenti. A detta del sindacato anche questo ramo, che lavora nell’indotto AnsaldoBreda, sta avendo difficoltà e un ritardo sulla busta paga.

DA IL TIRRENO

Notizia del: gio 19 feb, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

21-09-2019
Il Consiglio dei ministri ha riconosciuto lo stato di emergenza ....
21-09-2019
"Clima e ambiente, quale futuro?". Questo il titolo dell'iniziativa ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)