VIAREGGIO: MOVER (SOCIETA' DEI PARCHEGGI) ASSUME 16 AUSILIARI DEL TRAFFICO
Mover assume 16 ausiliari del traffico a tempo determinato per otto mesi. Sedici precari, scelti tramite selezione come da apposito bando, che andranno a sostituirsi agli altrettanti i cui nomi sono già presenti nella graduatoria “storica” della società dei parcheggi. Fuori quelli che hanno lavorato sotto le giunte di centrosinistra, dentro i prescelti da una selezione che non attribuisce ai “vecchi” precari un punteggio in più. Il tutto mentre sulla testa del presidente Sugliano pende un ricorso per attività sindacale e ancora ieri mattina i precari Mover manifestavano davanti al comune. Per partecipare alla corsa è necessario non avere più di 55 anni ed essere in possesso della patente di guida (B o superiore) e della licenza di scuola media inferiore. Un punteggio aggiuntivo è previsto per altri titoli di studio, ma anche per chi ha già fatto lo stesso lavoro (non necessariamente in Mover, ma anche in altre società) o ha lavorato come agente della polizia municipale, della polizia di Stato o carabiniere. Chi supererà la prova scritta e affronterà quella orale nello stesso momento dovrà sostenere anche «un colloquio con lo psicologo e/o psichiatra e/o psicoterapeuta il quale elaborerà un profilo psico-attitudinale del candidato. Il giudizio farà parte della valutazione complessiva della prova orale». L’ultimo passo prima dell’assunzione sarà il corso presso la polizia municipale per l’abilitazione a svolgere funzioni di ausiliari del traffico. Non superare questo passaggio non dà diritto all’assunzione anche se si sono superate sia la prova scritta che quella orale. Ieri mattina i precari della graduatoria in vigore fino ad oggi, sostenuti da Filt-Cgil e Fisascat-Cisl, erano di nuovo davanti al Municipio per chiedere «il rispetto della graduatoria; l’immediata assunzione dalla stessa di un numero consistente di ausiliari del traffico e per la stabilizzazione definitiva a tempo indeterminato dei sedici precari in lista; la garanzia di livelli occupazionali adeguati, finalizzati ad un miglior servizio e controllo delle aree di sosta; l’erogazione immediata dei 300 euro del saldo del premio di risultato non corrisposto dall’azienda a settembre 2008». E il «rispetto di tutti gli accordi sindacali in essere violati in questi ultimi mesi dalla dirigenza Mover nonostante il 18 luglio 2008 sia stato firmato un accordo con le organizzazioni sindacali che ribadiva la validità degli stessi». Nonostante lo sciopero indetto domenica scorsa, il presidente Sugliano - che voci insistenti danno lanciato verso il parlamento europeo, sostenuto da una petizione che circola nella stessa Mover - ha dato il via al bando. «Senza tenere di conto - tuona il segretario generale della Cgil Versilia, Andrea Antonioli - che è ancora in corso il processo per attività antisindacale, con l’ultima udienza fissata per il 6 marzo. Tra le questioni su cui la magistratura è chiamata a decidere c’è anche il mancato rispetto degli accordi sull’assunzione dei precari che hanno esercitato il diritto di prelazione». Antonioli bolla la scelta di Mover e del suo presidente come «un atto di imperio assolutamente irresponsabile» e avverte: se Sugliano fosse condannato il bando potrebbe essere annullato. Per avere maggiori informazioni sulla selezione, consultare le nostre pagine del “Cercalavoro”. Donatella Francesconi DA IL TIRRENO
Notizia del: gio 19 feb, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

21-09-2019
Il Consiglio dei ministri ha riconosciuto lo stato di emergenza ....
21-09-2019
"Clima e ambiente, quale futuro?". Questo il titolo dell'iniziativa ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)