GROSSETO: COLLINE METALLIFERE, L'ACCORDO SULLE BONIFICHE NON PIACE ALLA CGIL DURO POLVANI
«OCCORRE che tutti assieme, senza paladini, facciamo conoscere ad Eni che tutto ciò è incomprensibile, che i lavoratori sono stati ingannati o ricattati, inconsapevoli dell’attività e dei rischi che questa comportava e che il risarcimento da parte di Eni è loro dovuto nella considerazione primaria che la responsabilità di tutto questo è solo e soltanto di Eni. Il danno che i lavoratori hanno subito non è inferiore al danno ambientale e il risarcimento è loro dovuto». E’ il passaggio più importante, chiaro, dell’intervento di Silvano Polvani — che nel 2001 era segretario generale dei chimici nella Cgil — sulla vicenda della Polyteckne. Dell’accordo stipulato tra enti locali ed Eni per la messa in sicurezza e la bonifica degli ex siti minerari — che oggi alle 16,30 sarà illustrato al palazzo dell’Abbondanza — a patto della rinuncia a qualsiasi azione di rivalsa. Un accordo che ha scatenato le ire di Rifondazione comunista, i cui vertici sono rimasti scandalizzati dalle decisioni accordate da Provincia e Regione, senza pensare al futuro degli ex dipendenti. «Nel 2001 — scrive ancora Polvani — ci siamo accorti che aziende che si erano insediate nel territorio, anche col contributo della legge mineraria, svolgevano attività diversa da quella concordata. Attività che prevedevano la lavorazione di mix di ebanite, che trattavano il piombo senza le necessarie precauzioni, con ricadute pesanti sulla salute dei dipendenti. Allora come sindacato ci attivammo nei confronti delle istituzioni, seguimmo la vicenda da vicino. Oggi veniamo a conoscenza di un simile accordo».
C.R.  DA LA NAZIONE
Notizia del: gio 19 feb, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

21-09-2019
Il Consiglio dei ministri ha riconosciuto lo stato di emergenza ....
21-09-2019
"Clima e ambiente, quale futuro?". Questo il titolo dell'iniziativa ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)