FLAI CGIL: NASCE IL COORDINAMENTO NAZIONALE MIGRANTI

Si è costituito il Coordinamento nazionale delle lavoratrici e dei lavoratori migranti della Flai-Cgil. Composto da almeno un migrante per ogni regione d’Italia, il Coordinamento - spiega una nota della stessa Flai Cgil - avrà il fine di sviluppare una serie di iniziative sindacali di denuncia, formazione, informazione e di lotta in favore dei lavoratori extra-comunitari impiegati nel settore agro-industriale italiano.
Con questa azione la Flai-Cgil intende ribadire la necessità di "promuovere una massiccia attività politico-sindacale volta ad affermare sia i diritti di cittadinanza individuali e collettivi sia i diritti sindacali attraverso l’attestazione della legalità nei luoghi di lavoro e dei contratti di lavoro".
“I lavoratori extra-comunitari sono ad oggi l’anello debole della catena – ha dichiarato il Segretario generale della Flai-Cgil Stefania Crogi – perché subiscono ancora pratiche come lo schiavismo, il caporalato e il sotto-salario. Come se non bastasse – ha continuato Crogi – il governo sta mettendo in atto una vera e propria campagna xenofoba che colpisce gravemente il lavoro dei migranti e che rischia di penalizzare la produttività dell’intero settore, che si serve fortemente di manodopera extra-comunitaria”.

 DA RASSEGNA.IT

Notizia del: gio 19 feb, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

21-09-2019
Il Consiglio dei ministri ha riconosciuto lo stato di emergenza ....
21-09-2019
"Clima e ambiente, quale futuro?". Questo il titolo dell'iniziativa ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)