IMMIGRATI: DIRETTIVA UE, SANZIONI PENALI PER LAVORO NERO PERMESSI TEMPORANEI VITTIME SFRUTTAMENTO
''Da oggi chi sfrutta un immigrato irregolare o da' lavoro in nero ad un extracomunitario minorenne rischia la chiusura della propria attivita' e il carcere. E' cio' che prevede tra l'altro la nuova direttiva approvata definitivamente oggi dal Parlamento Europeo''.
Lo afferma il relatore della direttiva, Claudio Fava segretario nazionale di Sinistra Democratica e capogruppo del Pse in Commissione liberta' civili dell'Europarlamento.
''Le sanzioni penali - prosegue Fava - serviranno ad evitare che gli extracomunitari ridotti dal caporalato in condizioni di schiavitu' vengano puniti due volte: prima sfruttati e poi rispediti nel loro Paese. Con questa direttiva si prevede invece l'obbligo per i governi europei di garantire permessi temporanei a chi e' stato vittima dello sfruttamento''.
Notizia del: gio 19 feb, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

21-09-2019
Il Consiglio dei ministri ha riconosciuto lo stato di emergenza ....
21-09-2019
"Clima e ambiente, quale futuro?". Questo il titolo dell'iniziativa ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)