LAVORO: EATON; MARTINI, DOPO CIG SPERIAMO IN IMPRESA TOSCANA
"Siamo soddisfatti per il risultato ottenuto su Eaton, ovvero la Cig per i 350 lavoratori e per 24 mesi, ma per la Regione è anche una grande responsabilità. Abbiamo 2 anni per trovare un soggetto che sostituisca Eaton e io spero che sia toscano e non straniero. Sarei contento di questa risoluzione". Lo ha detto il presidente della Regione Claudio Martini, a Massa per il secondo incontro tra la Task Force della Toscana e le istituzioni locali. "Bisogna capire - ha aggiunto - che il problema di trovare un sostituto a Eaton non è un impegno di altri, ma nostro; c'é da rimboccarsi le maniche tutti; io la sento come una personale responsabilità e vorrei che lo stesso facessero le associazioni di categoria e le imprese del territorio. Mi conforta il fatto che in Toscana abbiamo precedenti di reindustrializzazione riuscita, a Scandicci con la Electrolux: con questo spirito dobbiamo affrontare anche questa sfida; non c'é nessuno che lo deve e lo può fare al posto nostro. La provincia di Massa Carrara, dopo il caso Eaton ed Nca, è stata considerata dalla Regione una delle tre province a rischio della Toscana, assieme a Livorno e Prato, con un aumento del 23% sulle richieste di Cassa integrazione ordinaria e un totale di 550 posizioni in Cassa integrazione straordinaria". (ANSA).
Notizia del: gio 19 feb, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

23-09-2019
"Donne in vetrina? Lo voglio conoscere questo signore, mi sembra ....
23-09-2019
"Il primo passo da fare, in tale direzione, è lo stanziamento ....
23-09-2019
Tre bandi che mettono a disposizione complessivamente 6 milioni ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)