A rischio l'attività ispettiva dell'Inps Marco Rossi: "modificare il decreto contestato dagli ispettori''

A rischio l’attività ispettiva dell’Inps. L’allarme viene dagli stessi operatori che hanno inviato una lettera al Comitato Provinciale dell’istituto che ha condiviso le ragioni della preoccupazione. Gli ispettori si preparano a non garantire più la disponibilità ad anticipare le spese e a utilizzare il mezzo proprio per svolgere le ispezioni. Il rischio ? Calo di produttività, mancato raggiungimento degli obiettivi e disservizi all’utenza.
“Il problema – ricorda Marco Rossi, Presidente del Comitato Provinciale Inps – è il forte ritardo con cui procede l'organizzazione del nuovo Ispettorato Nazionale del Lavoro. L'Inps aveva un bel sistema di accertamento ispettivo che garantiva un'importante recupero omesso utile anche al bilancio dell'Istituto".
Il Comitato Provinciale Inps ha quindi manifestato “una forte preoccupazione” ritenendo necessario “mantenere alta l'attenzione sulla questione auspicando al tempo stesso una veloce risoluzione evitando oltre al forte disagio degli ispettori anche una possibile ricaduta negativa per l'accertamento dell'evasione contributiva”.

Notizia del: dom 25 feb, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

22-09-2018
“L'aggressione di stampo fascista avvenuta questa notte ....
22-09-2018
Stamani conferenza stampa di Cgil, Cisl, Uil e assemblea dei ....
22-09-2018
Crisi CFT: la FILCAMS CGIL Toscana chiede un confronto per sapere ....
21-09-2018
La criminalità organizzata pare aver imparato a fare squadra. ....
21-09-2018
'Invisibili' al lavoro: sospesa una ditta edile e multato un ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo