Lavoro: M5s, no a licenziamenti a porto Marina di Scarlino Consigliere Irene Galletti ha presentato una mozione

"Durante il periodo pre-pasquale, con tempismo e dinamiche senz'altro poco opportune, è arrivata la notizia del licenziamento in tronco di 4 lavoratori del porto turistico Marina di Scarlino (Grosseto). La Nautor group holding di Leonardo Ferragamo, concessionaria tramite controllate per altri trent'anni, deve essere messa nelle condizioni di rivedere la scelta". Lo afferma il consigliere regionale M5s Irene Galletti, annunciando una mozione. "Sappiamo che lunedì era fissato il primo incontro del tavolo tecnico tra Regione, sindaci di Scarlino e Follonica e rappresentanti sindacali, cui era stato invitato un rappresentante dell'azienda. Ma non si è presentato. Oggi pare in corso una nuova riunione del tavolo. Noi vogliamo chiarezza e trasparenza a riguardo". Per Galletti, "il progetto del porto di Scarlino ha goduto di finanziamenti pubblici a fondo perduto derivanti da un programma di investimenti del Ministero del Tesoro. E questi soldi arrivarono soprattutto per lo sviluppo territoriale collegato all'occupazione".(ANSA).

Notizia del: ven 20 apr, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

16-10-2018
Considerando il tempo trascorso e il mancato accordo sulla negoziazione ....
16-10-2018
Licenziata - a larga maggioranza, astenuto solo Jacopo Alberti ....
16-10-2018
I Fiori del Male:a Firenze in una mostra e una tavola rotonda ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo