Agricoltura: Toscana,bando da 1 mln per inserimento disabili

Un milione di euro per le imprese che faranno svolgere attività agricole a persone con disabilità o con svantaggio, o che svilupperanno iniziative volti a tenere insieme il mondo rurale e il panorama dell'associazionismo sociale con progetti di collaborazione e partenariato. Lo prevede il bando approvato dalla Giunta regionale della Toscana, illustrato oggi alla stampa dal presidente Enrico Rossi e dall'assessore all'agricoltura Marco Remaschi. Il bando sarà finanziato con fondi del programma di sviluppo rurale 2014-2020: ogni soggetto disabile o svantaggiato potrà essere accolto in un'azienda agricola per un periodo minimo di 6 mesi e l'attività dovrà essere svolta per almeno otto ore settimanali, con l'accompagnamento di un tutor. Per partecipare al bando le imprese agricole dovranno associarsi con soggetti del terzo settore o legati comunque al sociale. Il finanziamento coprirà sino al 90% delle spese sostenute e sino a un massimo di 100.000 euro. Priorità sarà data ai soggetti di età inferiore ai 40 anni. "La nostra intenzione è che questo bando non sia un fenomeno isolato - ha annunciato Remaschi - infatti pensiamo di replicare il bando anche nel 2019 e nel 2020".(ANSA).

Notizia del: gio 24 mag, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-10-2018
"Se un governo non interviene con voce costituzionale" sui fatti ....
19-10-2018
"Non ci saranno soggetti che litigano" per il prossimo congresso ....
19-10-2018
Il sindacato si deve muovere in "autonomia" dalla politica "ma ....
19-10-2018
Domani sabato 20 ottobre a Firenze la Cgil incontra Ariovaldo ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo