Beni confiscati: in Toscana saranno affidati 57 immobili

Saranno utilizzati soprattutto per esigenze di emergenza abitativa i 68 beni immobili, per un valore di oltre 5 milioni di euro, oggetto oggi a Firenze della conferenza di servizi coordinata dal direttore dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati, Ennio Mario Sodano. Scopo della riunione, quello di consentire agli enti pubblici partecipanti di prendere visione dei beni (appartamenti, box e terreni confiscati in via definitiva alla criminalità organizzata) situati nella regione. Alla fine sono risultate 57 manifestazioni di interesse, pari al 85% dei beni sottoposti a esame. Nella maggior parte dei casi, le manifestazioni sono state presentate dai Comuni. Per l'assegnazione finale sarà necessaria l'approvazione del consiglio direttivo dell'Agenzia. Fra i beni oggetto della Conferenza, l'ex Albergo Paradiso di Montecatini Terme (Pistoia) confiscato al cassiere della Banda della Magliana Enrico Nicoletti, 39 immobili fra case e box a Marciano della Chiana (Arezzo), numerosi terreni agricoli situati sul Monte Argentario (Grosseto).(ANSA).

Notizia del: ven 25 mag, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-10-2018
Fim Cisl e Fiom Cgil Firenze: Engineering, la vertenza per il ....
19-10-2018
"Se un governo non interviene con voce costituzionale" sui fatti ....
19-10-2018
"Non ci saranno soggetti che litigano" per il prossimo congresso ....
19-10-2018
Il sindacato si deve muovere in "autonomia" dalla politica "ma ....
19-10-2018
Domani sabato 20 ottobre a Firenze la Cgil incontra Ariovaldo ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo