Caporalato, Flai a Salvini: la legge sia applicata

Ivana Galli reagisce alle affermazioni del ministro. "Siamo stupiti dalle parole di Salvini relative alla legge contro il caporalato e lo sfruttamento che, a suo parere, complicherebbe le cose"
"Siamo stupiti dalle parole del ministro Salvini relative alla legge contro il caporalato e lo sfruttamento che, a suo parere, complicherebbe le cose. Di sicuro la legge persegue chi vuole sfruttare il lavoro delle persone, fare guadagni approfittando del bisogno e del ricatto”. Lo dichiara Ivana Galli, segretaria generale Flai Cgil nazionale.
“Non possiamo pensare che un ministro reputi giusto e legale pagare qualcuno 1 o 2 euro l’ora per lavorare. Certo che sarebbe tutto meno complicato se tutti gli imprenditori e i datori di lavoro rispettassero i contratti. Quanto alla Legge 199/2016, chiediamo al Ministro un impegno affinché essa venga applicata in tutte le sue parti così da prevenire e quindi evitare il consumarsi dei reati; questo sì renderebbe tutto meno complicato”.
"Il Codice degli appalti - ha detto Salvini intervenendo all'assemblea di Confesercenti - invece di semplificare complica, così come la legge sul caporalato invece di semplificare complica. Probabilmente un paese più semplice è un paese meno corrotto". da rassegna.it

Notizia del: gio 14 giu, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

21-11-2018
Le perquisizioni e i sequestri della Gdf nell&rsquoambito ....
21-11-2018
"Il Governo e le Regioni convochino le organizzazioni sindacali ....
21-11-2018
Braccini, “rientriamo a pieno titolo in azienda, con tutti ....
21-11-2018
Cgil Toscana a Congresso venerdì 23 e sabato 24 novembre ....
20-11-2018
Vertenza ciclofattorini Foodora-Glovo (Firenze), riunito il Tavolo ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo