CROCI CELTICHE AD ARCI LUCCA E RAID CENTRO SOCIALE FIRENZE
Indagini delle forze dell'ordine sono state avviate in Toscana su due distinti raid vandalici, di apparente matrice di estrema destra, avvenuti in una sede Arci a Lucca e in un centro sociale a Firenze. A Lucca la Digos indaga sulle scritte comparse sui muri del circolo di via Galgani tipo 'Compagni infami', 'Compagno confidente', 'Morte alle spie' corredate da svastiche, croci celtiche e fasci littori. A Firenze i carabinieri svolgono accertamenti su un raid risalente a due notti fa, di cui danno notizia oggi alcuni quotidiani cittadini, contro il centro sociale Il Pozzo di don Alessandro Santoro, il parroco delle Piagge. Nell'incursione è stato lasciato un manganello con la scritta 'Mussolini duce' e sono stati rubati computer, stampante, stereo. Sui due episodi di Lucca e Firenze il presidente nazionale dell'Arci Paolo Beni esprime solidarietà. "Forte preoccupazione" c'é per il presidente di Arci Firenze Francesca Chiavacci secondo cui "non sono casi isolati". Sul centro Il Pozzo il presidente della Provincia di Firenze Matteo Renzi ha parlato di "vile aggressione" mentre il gruppo di Prc in Regione Toscana e il consigliere comunale Ornella De Zordo (Unaltracitta) parlano di "incursione fascista". (ANSA).
Notizia del: sab 21 mar, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

18-10-2019
Partirà alle 15 da piazza Santa Maria Novella la manifestazione ....
18-10-2019
In data odierna la nostra delegazione regionale composta dalla ....
18-10-2019
Sciopero Nazionale di 8 ore per l’intero turno delle lavoratrici ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)