Silp Cgil: no a impiego forza pubblica per occupazioni immobili

"Innalzare i livelli della sicurezza urbana per i fenomeni che concernono le occupazioni arbitrarie di immobili con l'impiego della forza pubblica è qualcosa di già visto che non ha risolto né risolverà i problemi. Questo perché è necessario, in via preliminare, definire le diverse tipologie di occupazione: per esempio, se si tratta di edifici che, una volta sgomberati, andranno custoditi per un riuso, chi li dovrà successivamente custodire e quale ente li avrà in carico?". È quanto si chiede Daniele Tissone, segretario generale del Silp Cgil.
Secondo il dirigente sindacale, "la galassia delle situazioni riguardanti gli alloggi è così vasta che, per ogni situazione, andrebbe preliminarmente stabilita la rete che se ne occupa. Pensare che la polizia diventi l'imbuto dove confluiscono tutte le competenze non esercitate da chi ne ha la titolarità è profondamente sbagliato, trattandosi di un problema per cui le amministrazioni centrali e locali devono fare la propria parte". da rassegna.it

Notizia del: mar 18 set, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

17-10-2018
Istituto Francese, oggi sciopero e presidio dei lavoratori a ....
17-10-2018
In Italia, dagli anni pre-crisi ad oggi, c’è stato ....
17-10-2018
Cancellare la protezione umanitaria per i richiedenti asilo non ....
17-10-2018
E' salita di quasi 3 punti rispetto al 2016 la percentuale di ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo