Aborto: Toscana;distribuire Ru486 in ambulatori e consultori Proposta del tavolo regionale sull'applicazione della legge 194

Garantire la contraccezione gratuita e senza parametri Isee; migliorare i percorsi di accesso e informazione sull'interruzione di gravidanza, e offrire la possibilità di aborto farmacologico in ambulatori o consultori in alternativa all'ospedale. Sono le proposte frutto del lavoro del tavolo regionale per la piena attuazione della legge 194 del 1978, contenuti in un documento di sintesi indirizzato alla Giunta toscana. A illustrare il documento, oggi in una conferenza stampa, i consiglieri regionali Serena Spinelli (capogruppo Mdp), Paolo Sarti (Sì Toscana a sinistra) e Alessandra Nardini (Pd). "Dobbiamo assicurare alle donne, anche contro il vento contrario che sta soffiando in tutto il Paese, pieno rispetto e attuazione della legge 194", hanno spiegato Spinelli, Sarti e Nardini. "Se ci sono criticità - hanno affermato - sono tutte esterne a queste norme, che restano validissime a distanza di 40 anni". Il lavoro del tavolo, è stato spiegato, proseguirà in particolare con la valutazione dell'obiezione di coscienza. "I dati - hanno aggiunto Spinelli, Sarti e Nardini - dimostrano che nonostante il tasso dei medici obiettori nella nostra regione, pari al 59,2%, sia più basso rispetto a quello nazionale 70,9%, siamo comunque di fronte a una tendenza molto diffusa". In particolare resta da garantire l'accesso all'interruzione di gravidanza farmacologica. "In Toscana la Ru486 viene impiegata nel 25% dei casi, rispetto al 15,77% della media nazionale - hanno aggiunto -, ma si tratta pur sempre un tasso insufficiente". Il documento è stato sottoscritto anche da Monia Monni, Elisabetta Meucci, Valentina Vadi e Fiammetta Capirossi (Pd) e da Monica Pecori (Gruppo misto).(ANSA).

Notizia del: gio 11 ott, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

15-02-2019
Le maggiori sigle sindacali del mondo della scuola, Flc CGIL, ....
15-02-2019
Viadotto E45: sindacati, pesanti disagi imprese e lavoratori. ....
15-02-2019
Uffizi, coi nuovi bandi a rischio il 30% dei posti di lavoro ....
15-02-2019
Il prossimo lunedì 18 febbraio a partire dalle ore 15.30 ....
15-02-2019
In questo inizio d’anno CGIL, CISL e UIL sono impegnate ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo