Scuola: Unicef, mensa è anche momento di confronto per bimbi "Conseguenze di procedure burocratiche non ricadano

"La mensa scolastica rappresenta non solo un momento di accesso al cibo - e per i bambini delle famiglie che vivono in condizioni di indigenza il pasto più completo e sicuro - ma anche un momento di condivisione e scambio in cui i bambini e le bambine hanno la possibilità di confrontarsi e stare insieme. L'accesso alla mensa scolastica è un veicolo importantissimo di eguaglianza e libertà. Mai per nessun motivo devono ricadere sui bambini le conseguenze negative di alcune procedure". A sostenerlo è Andrea Iacomini Portavoce dell'UNICEF Italia rispetto alle notizie delle ultime settimane che raccontano di bambini e bambine che non hanno accesso alla mensa ed altri servizi scolastici per questioni burocratiche legate alla produzione di documentazione da parte dei genitori. "Come UNICEF Italia chiediamo che tutti i bambini e le bambine abbiano accesso a questo e gli altri servizi scolastici previsti, indipendentemente dalla condizione dei loro genitori, sulla base dell'articolo 2, diritto alla non discriminazione, della Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza Convenzione ratificata dall'Italia con Legge n. 176 del 27 maggio 1991", conclude Iacomini. (ANSA).

Notizia del: ven 12 ott, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

17-10-2018
Istituto Francese, oggi sciopero e presidio dei lavoratori a ....
17-10-2018
In Italia, dagli anni pre-crisi ad oggi, c’è stato ....
17-10-2018
Cancellare la protezione umanitaria per i richiedenti asilo non ....
17-10-2018
E' salita di quasi 3 punti rispetto al 2016 la percentuale di ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo