Rossi: "Reagiremo colpo su colpo contro chi denigra la sanità toscana e i suoi operatori"

"Da ora in avanti non guarderemo in faccia a nessuno. Chi denigra, strumentalizza o diffonde bugie sulla sanità toscana e sui suoi operatori, giocando cinicamente e spudoratamente su questioni delicatissime come quelle della vita e della morte, sarà immediatamente querelato per diffamazione e, ove ne esistano le condizioni, denunciato per procurato allarme". Il presidente Enrico Rossi indica con fermezza la linea di comportamento della Regione Toscana di fronte ad ogni strumentale tentativo di minare il corretto funzionamento del sistema sanitario regionale.
"Se ci sono forze politiche che vogliono operare queste inaccettabili strumentalizzazioni, è bene che sappiano che reagiremo colpo su colpo, senza, lo ribadisco, guardare in faccia a nessuno. Anche perché sono sempre più convinto che denigrare la sanità pubblica è il primo passo verso l'obiettivo della privatizzazione dei servizi".
"La Regione Toscana – prosegue - è assolutamente disponibile a discutere dei suoi limiti, delle sue imperfezioni e ad accogliere tutte le critiche che vengono rivolte al Servizio sanitario regionale. Lo abbiamo sempre fatto. Ma non è assolutamente disponibile ad accettare che si getti fango sul lavoro di operatori onesti e che si mandino nel panico migliaia di cittadini che hanno bisogno delle nostre strutture".
«È bene ricordare che i dati del Ministero della Salute, contenuti nel rapporto SDO 2016 (schede di dimissione ospedaliere, n.d.r.), mostrano, relativamente alle infezioni dovute a cure mediche, un valore per la Toscana pari a 8.24 per 100.000 dimissioni, inferiore a quello nazionale che è di 12.39 ogni 100.000 dimissioni e al di sotto della maggior parte delle altre Regioni (Piemonte 25.48, Lombardia 20.16, Veneto 16.3, Emilia Romagna 19.64). Il valore dell'Ospedale NOA relativo al 2016 è pari a 13.00 per 100.000 abitanti, assolutamente in linea – conclude - con il dato nazionale".



 

Notizia del: gio 18 ott, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

23-04-2019
Avranno ancora tempo fino al 31 marzo 2020 gli stabilimenti balneari ....
23-04-2019
Si terranno giovedì 2 maggio, a partire dalle ore 9.30 ....
23-04-2019
Sono circa 500mila gli ettari di superficie agricola non utilizzata ....
23-04-2019
"E' inaccettabile e sbagliato che il governo non partecipi alle ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo