Vertenza Cft, la Filcams Cgil Toscana: "Servono Piano industriale e monitoraggio appalti"

CFT: esito incontro del 6 novembre presso l’Unita’ di Crisi della Regione Toscana

Si è svolto in data odierna l’incontro richiesto dalle OO.SS presso l’Unita’ di Crisi della Regione Toscana alla presenza di Gianfranco Simoncini e Michele Beudò, al fine di attivare un tavolo permanente di confronto e di monitoraggio sulla complessa situazione che sta investendo la Cooperativa.

Le Organizzazioni Sindacali hanno ribadito l’urgenza di avere, nella massima trasparenza, maggiori dettagli sui contenuti del piano industriale quinquennale, che risulta essere in via di definizione da parte della KPMG Advisor, di cui ad oggi ci sono state illustrate le sole linee guida che risultano finalizzate, come ribadito al tavolo regionale, alla stabilizzazione finanziaria, alla razionalizzazione dei costi e allo sviluppo, per il rilancio della Cooperativa.

Le OO.SS. si sono dette disponibili al confronto volto all’attivazione del FIS (Fondo di integrazione salariale), ammortizzatore sociale necessario per gestire le 60 eccedenze dichiarate da CFT che coinvolgono il personale indiretto impiegato nelle strutture di supporto alla attività operativa e legate anche alla chiusura di alcune sedi,
ma ritengono necessario avere una visione complessiva delle prospettive e strategie future della Cooperativa che realizzino la salvaguardia occupazione e reddituale delle lavoratrici e lavoratori, così come sono necessarie le garanzie sulla regolarità e continuità delle spettanze retributive e degli istituti correlati.

E’ inoltre imprescindibile per la Ficams Cgil un monitoraggio costante sugli appalti pubblici e privati in cui la Cooperativa è presente, al fine di evitare ripercussioni occupazionali legati alle scadenze e cessazioni, tema sul quale abbiamo chiesto particolare attenzione da parte della Regione, chiedendo il coinvolgimento anche delle committenze.

Per questo le OO.SS hanno chiesto alla Cooperativa un nuovo incontro sindacale, che si svolgerà il 9 novembre p.v., propedeutico all’incontro presso l’Unità di crisi della Regione Toscana fissato per il 16 novembre, in cui auspicano, siano forniti gli approfondimenti necessari e maggiori dettagli sul piano industriale.

I Lavoratori saranno costantemente informati sullo sviluppo della vertenza.


Filcams CGIL Toscana

Notizia del: mer 07 nov, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

20-11-2018
Vertenza ciclofattorini Foodora-Glovo (Firenze), riunito il Tavolo ....
20-11-2018
Dopo il recente lancio di Vespa Elettrica in Europa (a cui seguirà ....
20-11-2018
Protesta dei disabili questo pomeriggio a Firenze, davanti alla ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo