Immigrazione: Brotini (Cgil), Prefetto Firenze ritiri circolari su rientri forzati e ispezioni pacchi migranti nei Cas

“Chiediamo al prefetto di Firenze di ritirare le circolari su rientri forzati e ispezioni dei pacchi dei migranti nei Centri accoglienza (Cas)”: l’appello di Brotini (Cgil Toscana), che chiede alla Regione un incontro sul tema e attacca il decreto Salvini
“Il Governo ha compiuto un atto grave e socialmente pericoloso nell'approvare con la fiducia l'istituzione di un sistema giuridico differenziato degno degli stati dove vigeva la segregazione razziale. E lo smantellamento del sistema degli Sprar colpisce i lavoratori che si occupavano di accoglienza diffusa, strumento fondamentale per l'integrazione”, ha detto sul tema del Decreto Salvini Maurizio Brotini (segreteria Cgil Toscana) stamani al Polo universitario di Novoli a Firenze a margine del seminario “L’immigrazione in Toscana” organizzato dal sindacato e da Ires. “Le circolari del Prefetto di Firenze sui rientri forzati e sulle ispezioni dei pacchi indirizzati ai richiedenti asilo sono lesivi della dignità dei lavoratori e dei rifugiati - ha aggiunto Brotini -. Il coprifuoco inoltre mostra un atteggiamento punitivo e assolutamente ingiustificato dalla condizione delle persone alle quali si rivolge. Chiediamo al Prefetto di ritirare le circolari, unendoci a quanti hanno già avanzato tale richiesta. Alla Regione Toscana, al suo Presidente ed Assessore competente chiediamo di convocare un incontro urgente con tutti i soggetti interessati e coinvolti”.

Notizia del: ven 09 nov, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

17-11-2018
Stamani a San Casciano val di Pesa (Firenze) la Cgil ha inaugurato ....
17-11-2018
Manifestazioni in tutta Italia degli addetti del settore contro ....
17-11-2018
"Slc Cgil ha sottoscritto un accordo con Palazzo Strozzi relativo ....
17-11-2018
Filctem Cgil, Flaei Cisl, Uiltec Uil danno l'ok al testo per ....
17-11-2018
La Fiom Cgil di Firenze, insieme ai comuni di Tavarnelle e San ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo