Lavoro: Molino Rossi; Pd, inaccettabili i licenziamenti

"È di poche ore fa la notizia dell'invio della lettera di licenziamento ai lavoratori della Molino Rossi di San Giuliano Terme (Pisa): una scelta della proprietà che per noi è inaccettabile". Lo affermano i consiglieri regionali Pd Antonio Mazzeo, Alessandra Nardini e Andrea Pieroni. "Solo alcune settimane fa avevamo portato all'attenzione della Giunta regionale la situazione dell'azienda - sottolineano i consiglieri in una nota - che sta vivendo, da mesi, un momento di particolare difficoltà; l'impegno della Regione e dei sindacati è stato massimo e la decisione di procedere ai licenziamenti ci sconcerta". Per gli esponenti Pd, "le ricadute sul territorio saranno molteplici, sia dal punto di vista occupazionale e sociale, sia da quello economico: proprio nell'anno in cui il Molino festeggia il centoventesimo anniversario dalla fondazione, si traccia una linea triste che segna l'epilogo di investimenti sbagliati fatti negli anni che oggi saranno tante famiglie a pagare sulla loro pelle. Esprimiamo loro tutta la nostra solidarietà e, per quanto ci sarà possibile, saremo al loro fianco in ogni battaglia che decideranno di portare avanti".(ANSA).

Notizia del: ven 09 nov, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

23-04-2019
Avranno ancora tempo fino al 31 marzo 2020 gli stabilimenti balneari ....
23-04-2019
Si terranno giovedì 2 maggio, a partire dalle ore 9.30 ....
23-04-2019
Sono circa 500mila gli ettari di superficie agricola non utilizzata ....
23-04-2019
"E' inaccettabile e sbagliato che il governo non partecipi alle ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo