Smog: Pm10, prolungato divieto a Firenze e Comuni limitrofi Stop a veicoli più inquinanti fino a 16 gennaio

Prorogata fino al 16 gennaio l'ordinanza antismog del Comune di Firenze e dei Comuni limitrofi (Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Lastra a Signa, Sesto Fiorentino, Signa e Scandicci), in vigore da lunedì scorso, che prevede il blocco dei mezzi più inquinanti e misure di limitazione del traffico. Il nuovo bollettino Arpat ha comunicato che sono stati rilevati 6 superamenti del valore limite per la media giornaliera del Pm10 negli ultimi 7 giorni. Stop dunque alla circolazione dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30 nei centri abitati. Le limitazioni sono valide per motocicli a 2 tempi Euro 1, autovetture a benzina Euro 1 e a diesel Euro 2 ed Euro 3, veicoli diesel Euro 1 ed Euro 2 per il trasporto merci. I provvedimenti, specifica Palazzo Vecchio, dureranno comunque 5 giorni. Previsto anche il divieto di accensione di caminetti, stufe, termocamini o termostufe alimentati a legna, se non sono il principale sistema di riscaldamento. Gli impianti non potranno essere accesi per più di 8 ore. Il Comune raccomanda poi i cittadini di seguire nove consigli per una migliore vivibilità nell'agglomerato urbano: dall'evitare il più possibile di prendere l'auto all'utilizzo in casa di pompe di calore alimentate da fonti rinnovabili, dalla richiesta di informazione al Comune sui provvedimenti in corso al consiglio di spegnere l'auto nei momenti di attesa o di sosta.(ANSA).

Notizia del: ven 11 gen, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

15-01-2019
Far slittare l'erogazione del Tfr degli statali o, in caso di ....
15-01-2019
L'introduzione dei nuovi sistemi di verifica biometrica dell' ....
15-01-2019
Creare un polo scientifico di eccellenza internazionale sulle ....
15-01-2019
L'azienda Usl Toscana Centro ha aperto un'indagine interna, seguita ....
15-01-2019
Un uomo di 64 anni è morto schiacciato dal trattore sul ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo