Stipendi decurtati e nuovi orari, protestano i dipendenti dell'Istituto Vallauri a Livorno con Flc-Cgil e Uil-Rua

Una sostanziale decurtazione dello stipendio (pari a circa il 30%) e un peggioramento nella gestione dell'orario di lavoro. Queste le motivazioni alla base del presidio di protesta di alcuni lavoratori dell'Istituto Vallauri, sostenuti nella rivendicazione dalle sigle sindacali Flc-Cgil e Uil-Rua. L'Istituto si trova all'interno dell'Accademia Navale e si occupa di radar, guerra elettronica e compatibilità elettromagnetica (soprattutto schermatura) dei sistemi d'arma. I dipendenti - pubblici e di inquadramento civile - segnalano il fatto che l'istituto negli anni ha perso gradualmente sempre più personale, scendendo fino alle attuali 26 unità. "Il calo dello stipendio e l'orario di lavoro non più flessibile come prima - spiegano i sindacati - è dovuto al cambio contrattuale del comparto di appartenenza (che passa dalla "Ricerca" ai "Ministeri")". "Un cambio - sottolineano - nel corso del quale non è stata applicata la legge Madia nella parte che tutela con un assegno specifico chi viene spostato forzatamente di comparto". Il presidio proseguirà fino a domani. (ANSA)

Notizia del: mar 12 feb, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

16-07-2019
Il tribunale di Siena ha assolto oggi Gian Luca Baldassarri, ....
16-07-2019
Ci sarà anche un progetto specifico dedicato alla Val ....
16-07-2019
Vertenza Bekaert (Figline Valdarno), domani incontro al Ministero. ....
16-07-2019
Il gup di Firenze Antonella Zatini ha rinviato a giudizio 18 ....
16-07-2019
Mattinata di confronto a Firenze sul tema 'Femminicidio e orfani ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo