Il 18 febbraio a Livorno presidio per contestare le politiche educative del Comune

Il prossimo lunedì 18 febbraio a partire dalle ore 15.30 allestiremo un presidio di protesta in piazza Fratelli Bandiera, nei pressi della scuola d'infanzia Menotti, per contestare le politiche educative del Comune di Livorno


Nei giorni scorsi avevamo criticato la decisione dell'amministrazione comunale di non rinnovare il contratto di lavoro somministrato alla maestra fino a quel momento operativa nella sezione medi della materna Menotti: a quanto si capisce il suo posto verrà preso da una maestra fino a pochi giorni fa impiegata presso l'asilo nido Colibrì.
Il trasferimento dell'educatrice alla materna Menotti ha giustamente sollevato le critiche di alcuni genitori e insegnanti del Colibrì: a loro manifestiamo con convinzione la nostra solidarietà e vicinanza.
Nella gestione dei servizi educativi di Livorno ci sono troppe crepe che minacciano la tenuta e la sicurezza di un impianto pedagogico affermato e costruito nel tempo. Un impianto che sta franando sotto i colpi di una dissennata corsa al risparmio. Le insegnanti chiedono, per conto dei bambini e delle bambine di cui si prendono cura ogni giorno, coerenza tra gli enunciati pedagogici, le volontà teoriche dichiarate e i fatti. La scuola deve continuare a garantire il benessere psico-fisico e la continuità educativa di bambine e bambini. Le insegnanti chiedono inoltre rispetto per un lavoro importante che crea le basi per lo sviluppo dei cittadini futuri. Per tutti questi motivi il prossimo 18 febbraio effettueremo un presidio di protesta a difesa del diritto alla scuola.

Firmato: Segreterie aziendali Cgil e Uil

Notizia del: ven 15 feb, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

18-03-2019
Centinaia di persone hanno partecipato al Carnevale Antirazzista ....
18-03-2019
“Una deriva misogina, patriarcale, razzista, di fronte ....
18-03-2019
Oltre 60 mila lavoratori attendono gli ammortizzatori sociali. ....
18-03-2019
Si tratta in gran parte di macchinisti e capo treni “È ....
18-03-2019
"Con mia madre e quattro sorelle eravamo a casa. Arrivarono i ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo