Sirti. Re David: grande adesione agli scioperi, il governo intervenga

“Sono proseguite anche oggi le giornate della lotta dei lavoratori del gruppo Sirti, con adesioni complessivamente sopra al 90%. In molti stabilimenti i lavoratori sono al terzo giorno di sciopero, per protestare contro gli 833 esuberi dichiarati sul territorio nazionale.
Chiediamo all’azienda di non aprire la procedura di licenziamento annunciata. E' necessaria la convocazione di un tavolo di crisi presso il governo, che coinvolga sindacati e istituzioni, per aprire - a partire dalla vertenza Sirti - un confronto sul settore delle telecomunicazioni.
Il governo non può ignorare il ruolo strategico che il settore delle telecomunicazioni ricopre per il Paese e le drammatiche ricadute dal punto di vista occupazionale che il caso Sirti comporta.
Se l'azienda insisterà nel voler aprire le procedure di licenziamento valuteremo quali nuove iniziative di mobilitazione intraprendere”.
Lo dichiara in una nota Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil.

Notizia del: mer 20 feb, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

25-05-2019
Un milione e 867mila elettori toscani avranno dunque due schede ....
25-05-2019
Ruba 14 giorni al mese in termini di benessere psicologico, oltre ....
25-05-2019
"Noi siamo in piena emergenza culturale in questo Paese, dalle ....
25-05-2019
Nell’intento di portare un contributo al dibattito pre-elettorale ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo