Truffe agroalimentari, oltre 200 casi nel 2018 in Toscana Elevate sanzioni per più di 300mila euro

Oltre 700 controlli sono stati svolti nel 2018 in Toscana dai carabinieri forestali per contrastare le irregolarità nel settore agroalimentare, con particolare attenzione alla contraffazione dell'olio toscano Igp. Secondo i dati diffusi dai militari, le verifiche hanno portato ad accertare 203 illeciti amministrativi, per un importo complessivo di oltre 300 mila euro di sanzioni e 20 illeciti penali. Per quanto riguarda la tutela dell'olio toscano, di particolare rilievo, sottolineano i carabinieri, è stata un'attività di indagine condotta nella provincia di Pistoia, che ha permesso di scoprire la commercializzazione di olio proveniente dalla Puglia e da paesi Ue e fatto passare per toscano. La truffa è stata scoperta grazie all'analisi del Dna che ha consentito di accertare la provenienza delle olive. Le indagini sono partite nel 2015 dall'analisi delle vendite di commercianti che acquistavano olio greco per poi cederlo come olio italiano e in particolare come Toscano Igp. "Il comando regionale carabinieri forestali e il Consorzio del'Olio toscano Igp - si legge in un comunicato diffuso dai militari - rafforzeranno le reciproche sinergie nel comune intento di contrastare il fenomeno dell'agropirateria".(ANSA).

Notizia del: gio 21 feb, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

25-05-2019
Un milione e 867mila elettori toscani avranno dunque due schede ....
25-05-2019
Ruba 14 giorni al mese in termini di benessere psicologico, oltre ....
25-05-2019
"Noi siamo in piena emergenza culturale in questo Paese, dalle ....
25-05-2019
Nell’intento di portare un contributo al dibattito pre-elettorale ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo