Italia Landini, problema più grande sono i bassi salari

"Il problema nel nostro Paese è che i salari reali sono troppo bassi. Il loro valore deve aumentare". A dirlo è il segretario generale della Cgil Maurizio Landini, intervistato oggi (venerdì 15 marzo) dal Corriere della Sera: "Bisogna che i contratti nazionali tornino a far crescere i salari. Ma serve anche un intervento fiscale: è necessario ridurre il peso delle tasse sul lavoro dipendente e sui pensionati, aumentando le detrazioni e rivedendo il sistema della aliquote". Landini evidenzia anche che "a tutte le persone che lavorano devono essere garantiti i diritti. Non c'è solo il salario, ci sono anche altri istituti come ad esempio le ferie e la malattia. La strada migliore è dare validità erga omnes ai contratti nazionali che permetterebbero di considerare i trattamenti economici e normativi complessivi e di essere più aderenti alle diversità di settore".
Il segretario generale della Cgil ha poi ricordato che "il Movimento 5 stelle aveva nel programma elettorale il ritorno dell'articolo 18. Questo confronto col governo potrebbe affrontare il tema comune di come si costruisce un nuovo statuto dei diritti, che dia tutele anche a quelli che non ce l'hanno, come i rider e i tanti altri sfruttati". A questo proposito Landini ricorda infine che la Cgil "ha depositato in Parlamento una proposta di legge con un nuovo statuto dei lavoratori che prevede anche il ripristino delle tutele. E soprattutto stabilisce come i diritti siano in capo alla persona, non al rapporto di lavoro. Il che vuol dire aprire la strada a tutele reali anche alle partite Iva". da rassegna.it

Notizia del: ven 15 mar, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-05-2019
La pioggia insiste e cadrà sulla Toscana ancora fino a ....
18-05-2019
E' stato prolungato fino alle 12 di domenica 19 maggio il codice ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo