Lungo applauso saluta l'arrivo di Mattarella a Vinci per celebrazioni 500° anniversario morte Leonardo

Un lungo applauso ha accolto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Vinci (Firenze) per le celebrazioni del cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo. Ad accogliere il Capo dello Stato le autorità locali, il sindaco di Vinci Giuseppe Torchia, i bambini delle scuole cittadine e tanta folla. Tra i presenti anche il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli. Dopo una cerimonia dal palco Mattarella visiterà il museo leonardiano per il taglio del nastro della mostra 'Leonardo a Vinci. Alle origine del Genio'. Il Presidente farà poi visita alla casa natia di Leonardo, nella frazione di Anchiano. É la seconda volta che un Capo dello Stato partecipa alle celebrazioni per Leonardo da Vinci, il primo fu Luigi Einaudi il 15 aprile 1952. Il lancio di 4 paracadutisti, tre uomini e una donna, ha salutato la visita il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Vinci (Firenze) per le celebrazioni del 500/mo anniversario della morte di Leonardo. (ANSA).

Leonardo: Mattarella, invita a riflettere su dignità persona
"Il contributo di Leonardo da Vinci all'Umanesimo è un apporto che si ripropone ogni volta che appare necessario riflettere sulla libertà con la Elle maiuscola e sulla dignità della persona". Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella intervenendo a Vinci (Firenze) per le celebrazioni del 500mo della morte di Leonardo.(ANSA).

Leonardo: Rossi, consapevole centralità rapporto uomo-natura
"In Leonardo era profonda la consapevolezza della centralità dei rapporti tra essere umano e natura. Chissà cosa direbbe oggi di fronte agli sconvolgimenti legati ai mutamenti climatici e alle catastrofi che hanno colpito il nostro territorio. La politica non può ignorare questo problema. E deve adoperarsi per predisporre i rimedi che possano servire a parare le conseguenze nefaste dell'opera dell'uomo". Lo ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi intervenendo a Vinci (Firenze) alle celebrazioni per il 500mo della morte di Leonardo, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. "Quindi ricordare Leonardo è importante - ha aggiunto Rossi -: pensiamo agli studi sull'idraulica, sulla regimazione e sulla canalizzazione delle acque. Occorre superare un'idea di sviluppo indifferente alle conseguenze delle nostre azioni sull'ambiente, sul paesaggio. Bisogna recuperare una tradizione, che qui in Toscana ha radici profonde, di paziente attenzione e cura del territorio. Una tradizione che nei secoli ha progressivamente costruito il paesaggio che ben conosciamo, all'insegna di un rapporto equilibrato tra uomo e natura". Per Rossi "Leonardo è la dimostrazione che il genio italiano è sempre stato al contempo anche genio europeo e mondiale. E di questo tratto fondamentale della nostra identità dobbiamo essere sempre consapevoli e orgogliosi". Il governatore ha poi ricordato che a Leonardo è intitolato il progetto europeo Erasmus. Dedicati al grande Genio di Vinci, ha sottolineato ancora Rossi, la Regione promuove quest'anno oltre 50 eventi in tutto il territorio regionale con "la creazione di un vero e proprio museo diffuso con mostre, convegni, eventi e spettacoli".(ANSA).

Leonardo: Mattarella, ai suoi tempi cultura senza frontiere
"Leonardo da Vinci non è una figura senza tempo e senza luogo, era figlio del suo tempo in cui la cultura non riconosceva frontiere e accomunava nello scambio di conoscenze tutta l'Europa malgrado le guerre che si combattevano". Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella intervenendo a Vinci (Firenze) per le celebrazioni del 500/mo anniversario della morte di Leonardo. (ANSA).

Leonardo: Mattarella, importante sostegno alla cultura
"Un mecenatismo, quello delle corti, talvolta espressione di gusto e interesse estetico ma anche, talaltra, di desiderio di ostentazione delle ricchezze possedute e della potenza di uno Stato. Accanto al confronto delle armi, terreno che non fu estraneo alla ricerca di Leonardo, quello della cultura. Nel nostro tempo, fortunatamente, è di quest'ultima che siamo chiamati a occuparci. E questo ci ricorda l'importanza del sostegno alla cultura da parte delle istituzioni". Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante il suo intervento a Vinci (Firenze) alla cerimonia per i 500 anni dalla morte di Leonardo.(ANSA).

Leonardo:Mattarella, significativo programma Ue con suo nome
"E' significativo che il suo nome caratterizzi uno dei programmi più significatici dell'Ue". Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella intervenendo a Vinci (Firenze) per le celebrazioni del 500/mo anniversario della morte di Leonardo.(ANSA).

Leonardo:Mattarella,2/5 rendo omaggio alla tomba con Macron
"Il prossimo 2 maggio, ad Amboise, con il presidente della Repubblica francese renderò omaggio alla tomba di Leonardo da Vinci". Lo ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella intervenendo a Vinci (Firenze) per le celebrazioni del 500/mo anniversario della morte di Leonardo. Mattarella ha definito Leonardo "come un grande toscano e un grande italiano, protagonista assoluto della scena europea. (ANSA).

Notizia del: lun 15 apr, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

20-04-2019
La Cgil provincia di Livorno e le categorie Fp Cgil e Filcams ....
20-04-2019
Iniziative in tutta Italia per la Giornata nazionale della salute ....
20-04-2019
Tre uomini, italiani di 53, 60 e 50 anni, tutti residenti in ....
20-04-2019
Dopo la rottura del tavolo di trattativa e la disdetta del Contratto ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo