L'accordo Firmato il contratto Opere valdesi del terzo settore

Fp Cgil: "Il testo è stato sottoposto in queste settimane all'esame delle lavoratrici e dei lavoratori e approvato con largo consenso"
È stato firmato il contratto nazionale Opere valdesi per il triennio 2017-2019. Oggi infatti a Torino, presso la sede della Diaconia valdese, è stato siglato definitivamente il contratto Opere valdesi che si rivolge alle lavoratrici e ai lavoratori che si occupano della tutela dei diritti di persone anziane, con disabilità e di immigrati. A farlo sapere è la Funzione pubblica Cgil nel sottolineare come, dopo l'intesa raggiunta lo scorso 10 maggio, "il testo è stato sottoposto in queste settimane all'esame delle lavoratrici e dei lavoratori e approvato con largo consenso".
Molte, fa sapere la Fp, "le novità introdotte con il nuovo contratto, tra le quali: un aumento salariale a regime di 75 euro (5,26%), nuove tutele per le fasce deboli (congedi, aspettative e permessi), il contingentamento dei rapporti di lavoro precari e atipici, il rafforzamento della contrattazione decentrata, il riconoscimento dei tempi di vestizione in orario di lavoro, l'introduzione della banca delle ore, l'aumento delle maggiorazioni per lavoro supplementare/straordinario e l'aumento delle indennità per lavoro ordinario notturno e festivo". Per la Fp Cgil tratta di "un altro importante passo per migliorare le condizioni di lavoro e assicurare dignità alle lavoratrici ed ai lavoratori del terzo settore, con l'adeguamento dei salari e il consolidamento dei diritti". da rassegna.it

Notizia del: mar 18 giu, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

23-07-2019
"La mancata adozione di interventi correttivi in tempi brevi ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo