Lirica: sindacati, stabilizzare i precari delle fondazioni liriche cresciuti ben oltre le necessità.

“Siamo a conoscenza del fatto che in questi giorni il governo discuterà un decreto legge sulle Fondazioni Liriche, per trovare una soluzione ai precari, che in questo settore sono cresciuti ben oltre le necessità”, così annuncia un comunicato unitario firmato da Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Fials Cisal.
“Pur se questo settore ha la necessità di attingere a personale aggiuntivo, per coprire le esigenze di determinati spettacoli – continuano i sindacati –, in questi anni di crisi, grazie a una specifica deroga per le assunzioni a termine, i precari hanno sostituito quello che dovrebbe essere personale a tempo indeterminato. La Corte di giustizia europea ha contestato questa deroga e quindi questi lavoratori rischiano il posto di lavoro, anche se precario”.
“Auspichiamo che il decreto legge stabilisca un percorso di stabilizzazioni e che non limiti in alcun modo il diritto del lavoratore di essere reintegrato in caso di violazione delle norme e garantisca i diritti di precedenza senza alcun limite rispetto alla maturazione dei periodi lavorati”, prosegue la nota. “I dipendenti delle Fondazioni Liriche hanno anche necessità di certezze contrattuali, sia a livello nazionale che territoriale – concludono i sindacati –. È necessario un confronto con il ministero per approfondire i problemi per lo spettacolo dal vivo”.

Notizia del: mar 18 giu, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

21-07-2019
In arrivo una nuova ondata di caldo, confrontabile a quella che ....
21-07-2019
La crisi del commercio non accenna a finire: dopo la debole 'ripresina' ....
21-07-2019
"Il tempo della trattativa dovrà risolversi in tempi brevi". ....
21-07-2019
Un cedimento del terreno su cui poggiano i binari ha bloccato, ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo