Cgil Cisl Uil categoria: 28 giugno sciopero della sanità privata toscana. Per il contratto che manca da oltre 12 anni

“Il perdurare del blocco del Contratto Nazionale di riferimento, da oltre 12 anni mette a serio rischio l’efficienza di servizi sanitari essenziali per i cittadini toscani, molti dei quali, peraltro, effettuati in regime di convenzione con il SSRT, creando una dinamica di dumping contrattuale che mette a rischio la tenuta dell’intero sistema”.
E’ partita ieri la lettera al Prefetto, alle associazioni di impresa e alla Commissione di Garanzia che proclama, per il prossimo 28 giugno, lo sciopero per l’intero turno di lavoro nelle strutture della sanità privata toscana.
“Il perdurare del blocco del Contratto Nazionale di riferimento, da oltre 12 anni”, vi si legge, “mette a serio rischio l’efficienza di servizi sanitari essenziali per i cittadini toscani, molti dei quali, peraltro, effettuati in regime di convenzione con il SSRT, creando una dinamica di dumping contrattuale che mette a rischio la tenuta dell’intero sistema”.
Uno sciopero per dire forte e chiaro che il rinnovo del contratto non può più aspettare.
Sono oltre 3.000 gli addetti della sanità privata i toscana interessati allo sciopero.





 

Notizia del: mer 19 giu, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

16-10-2019
Si intitola 'Docudonna' il primo festival internazionale di documentari ....
16-10-2019
Venerdì 18 ottobre alle ore 15,30 presso la Saletta dei ....
16-10-2019
Boom di pratiche aperte all’Ufficio vertenze del sindacato, ....
16-10-2019
Prima le vessazioni fisiche e psicologiche, poi le minacce di ....
16-10-2019
"Finalmente lo Stato ha un piano di prevenzione e contrasto al ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)