Fp Cgil su ambulanze nel Comune di Siena: "Umiliata la professione degli infermieri Usl Toscana Sud Est"

A Siena la Ausl Toscana Sud Est abbandona il modello toscano dell’emergenza urgenza.
Eliminate le ambulanze “India” (la I definisce la presenza dell’Infermiere specialista in emergenza).
Si inseriscono medici non specialisti in emergenza. Come Fp Cgil siamo nettamente contrari a questa scelta anacronistica; in un momento in cui i medici mancano nei Pronto Soccorso, si sceglie, con un’azione populista, di tornare ad un passato che non esiste più. Oltretutto senza alcuna evidenza scientifica di miglioramento. Crediamo che il Direttore Generale, inseguendo le istanze politiche di un Comune, apra un precedente pericoloso, sotto tutti i punti di vista.
Coordinatore FP CGIL AUSL Toscana Sud Est - Marco Vitelli
Segretario generale FP CGIL Siena - Lucia Barbi
Segretario generale FP CGIL Arezzo - Gian Maria Acciai
Segretario generale FP CGIL Grosseto - Salvatore Gallotta

========================

Sanità: medici su ambulanze, infermieri pronti mobilitazione. A Siena; polemica Nursind per decisione Asl Toscana sud est
Il sindacato degli infermieri Nursind è pronto alla mobilitazione contro la decisione dell'Asl Toscana sud est di far tornare i medici a bordo delle ambulanze del 118 al posto degli infermieri. La decisione fa marcia indietro rispetto a quella assunta nel luglio 2018 con la quale proprio l'Asl scelse di sostituire i medici a bordo delle autoambulanze con gli infermieri. Il nuovo servizio, come annunciato dall'Asl nei giorni scorsi, sarà attivato per un anno in via sperimentale. "Chiediamo con forza la stabilizzazione delle ambulanze infermieristiche e l'apertura con urgenza di un tavolo di confronto all'assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi - sottolinea il Nursind Toscana -. La Regione intervenga altrimenti siamo pronti alla mobilitazione". Per gli ordini degli infermieri di Siena, Arezzo e Grosseto, "la sinergia tra professionisti passa proprio da reti ed integrazione, l'ambulanza infermierizzata risponde a pieno a tale requisito, gestendo in autonomia i casi gestibili, ma facendo riferimento al medico di centrale e all'automedica quando necessario".(ANSA).

 


Notizia del: mer 17 lug, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

22-08-2019
Sorrentino (Fp): “Ci vuole la proroga delle graduatorie, ....
22-08-2019
Di fronte alle aziende che ci negano un giusto e dovuto aumento ....
22-08-2019
Miceli (Cgil): “Troppi tavoli aperti, da ArcelorMittal ....
22-08-2019
“La situazione è di emergenza”, spiega Pascarella ....
21-08-2019
"Qualsiasi Governo nasca dovrà mettere tra le priorità ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)