Cgil Cisl Uil: Un passo in avanti per il rafforzamento della sanità aretina con gli investimenti previsti per l'ospeda

Le confederazioni Cgil, Cisl e Uil della provincia di Arezzo sottolineano con molta soddisfazione l’annuncio dell’investimento di 22 milioni per una serie di lavori importantissimi per le sale operatorie dell’ospedale San Donato, rimarcando il fatto che già da molto tempo alcune misure erano state previste e annunciate anche alle organizzazioni sindacali: promesse mai finanziate!
In particolare l’implementazione del numero delle sale chirurgiche è stata spesso sollecitata per l’aumentare del volume su Arezzo della chirurgia d’urgenza “dismessa” presso i presidi di Valtiberina e Casentino.
Finalmente grazie al lavoro congiunto di pressione fatto dai sindacati insieme al comune di Arezzo e a tutti quei comuni che ben avevano compreso il ruolo dell’ospedale più grande della nostra provincia come snodo di tutti i servizi anche per le zone limitrofe, l’obiettivo è stato in parte raggiunto.
Grazie al Dott. D’Urso, direttore generale Ausl toscana sud est, che ha ben capito le proposte fatte nell’incontro con le confederazioni e durante gli ultimi stati generali della sanità aretina, dando il supporto decisivo affinché la Regione Toscana, messa alle strette, decidesse di investire anche sul nostro territorio.

Notizia del: mar 23 lug, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

21-10-2019
La Regione convocherà la proprietà dell'azienda ....
21-10-2019
Agevolare la realizzazione di investimenti inseriti in processi ....
21-10-2019
In Italia sono oltre un milione e 260 mila i bambini che vivono ....
21-10-2019
"Sono qui per esprimere amicizia, stima e solidarietà ....
21-10-2019
Continua lo stato di agitazione sindacale dei lavoratori dell’Autogrill ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)