Indagini gestore centri migranti, arrestato non risponde gip Legale: accuse tecniche, necessaria consulenza professionisti

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Stefano Mugnaini, l'imprenditore titolare di un consorzio di centri di accoglienza finito agli arresti domiciliari il 23 luglio con l'accusa di aver evaso imposte per 3 milioni di euro tra il 2012 e il 2017, attraverso l'emissione di fatture false per un importo complessivo di circa 17 milioni. Mugnaini, comparso questa mattina davanti al gip Angelo Pezzuti per l'interrogatorio di garanzia, ha scelto di non rispondere alle domande perchè, spiega il suo legale, avvocato Sigfrido Fenyes, "trattandosi di contestazioni tecniche di diritto tributario ha necessità di approfondire con professionisti del settore, per poi dare conto successivamente ed eventualmente chiarire". (ANSA).

Notizia del: lun 29 lug, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

23-09-2019
Mentre erano a bordo di un treno ha picchiato la sua ragazza ....
23-09-2019
"Donne in vetrina? Lo voglio conoscere questo signore, mi sembra ....
23-09-2019
"Il primo passo da fare, in tale direzione, è lo stanziamento ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)